By Erin Holloway

Recensione 'Unhinged': l'aggressività maschile bianca, il film!

Il nostro verdetto

La rabbia della strada è un istigatore infernale, ma 'Unhinged' non è un film abbastanza intelligente da trovare intrighi oltre il veleno di valore superficiale che perde il suo valore scioccante.

Per

  • 🚗 Emozioni autostradali intense.
  • 🚗 Crowe minaccioso.

Contro

  • 🚗 Assolutamente senza cervello.
  • 🚗 Tutta la consegna sbagliata.

quello di Derrick Borte Scatenato è uno slasher meschino messo in atto in pieno giorno. Forse, in un universo alternativo, c'è una versione della sceneggiatura di Carl Ellsworth che affronta meglio la rabbia della strada, l'aggressività maschile bianca e le pressioni sociali che ci portano a esplosioni impensabili. Qualcosa di simile a quello di Joel Schumacher Cadere , ma con (più) acciaio frantumato e tamponamenti autostradali. Questo è, in modo abbastanza assertivo, non la morale qui. Scatenato è una parata di morte senza cervello che è insensata, sporadicamente elettrizzante, ma sempre spinta dalla motivazione più sconcertante.

Un John Doe pensa di meritare delle scuse (ne parleremo più avanti), e al rifiuto di una donna, fa della sua missione quella di uccidere tutti quelli che ama.



Russell Crowe interpreta The Man, un autista corpulento e disturbato che ignora il semaforo verde fino a quando Rachel (Caren Pistorius) non suona il clacson evitando il camioncino pesante che blocca il suo percorso. Il traffico davanti porta Rachel fianco a fianco con detto uomo, che fa segno di abbassare il finestrino. Il figlio di Rachel, Kyle (Gabriel Bateman), senza pensare, abbassa il finestrino del sedile posteriore e inizia una conversazione. Il signor Man si scusa e chiede in cambio la stessa cortesia. Rachel rifiuta, sostenendo bruscamente di non aver commesso alcun errore. Questa esclamazione manda 'The Man' in una filippica su come le persone in questi giorni sono egocentriche, senza mai pensare a quanto brutta potrebbe essere una giornata qualcun altro. Nessuno ha più rispetto! Rachel ha negato a questo sconosciuto senza nome una cortesia comune, e ora deve morire.

Forse ci sarebbero più tensioni e domande morali se Scatenato ha permesso a un uomo di scattare per un capriccio. Invece, la sequenza di apertura del film mostra il maniaco di Crowe che picchia a morte una famiglia nella loro casa di periferia prima di trasformare la struttura in un'esplosione di una palla di fuoco, ecco perché entra in gioco il mio paragone slasher. Crowe interpreta un cattivo malvagio fin dall'inizio. Un mostro che preda della frustrazione e individua chiunque osi lasciare che le proprie emozioni esplodano anche per un millisecondo. Rachel, l'esempio principale del film, ora deve respingere un inseguitore psicopatico nel giorno in cui il traffico fa sì che un cliente di lavoro renda i legami e tutto, ma si assicura che suo figlio venga punito.

Lo ammetto, Russell Crowe scatena malizia e odio insormontabili come una sorta di purificatore che gareggia con questo codice folle. Se Rachel si fosse scusata, forse non le avrebbe rubato il telefono? Far correre un cliente di una stazione di servizio in mezzo alla strada per aver preso posizione? Ha perseguitato suo fratello o l'avvocato divorzista o il cortile della scuola del figlio? È insondabile pensare che il sudato santo della morte di Crowe abbia trovato il tempo di strisciare lo smartphone di Rachel e registrare un iPad con un'applicazione di geolocalizzazione abilitata sotto il suo sedile, ma a quanto pare succede.

Da qui, è violenza ripugnante. Non riuscivo a smettere di chiedermi come Mel Gibson non avesse ottenuto il ruolo di Crowe, mentre facevo paragoni con il Desiderio di morte riavviare. Faccio quei riferimenti per tracciare confronti tonali specifici. Non c'è niente di catartico o gratificante nell'arco narrativo dei sopravvissuti di Rachel, poiché fratelli e conoscenti vengono assassinati selvaggiamente in pieno giorno. 'The Man' è, abbastanza comicamente, una forza inarrestabile che incontra più agenti di polizia che vengono distratti da cadaveri in fiamme o diventano vittime della strada dopo che le betoniere hanno appiattito i loro incrociatori. Uno per uno, 'The Man' ottiene quello che vuole. Per tutto il tempo ribollendo su come Rachel meriti la sua punizione, ancora una volta, per non essersi scusata con uno schmo frustrato che poi vola via dal manico a causa delle sue depressioni sfortunate personali (lentamente trapelate dai dialoghi). Voglio dire, passa.

Scatenato Sarebbe un'eccitante carneficina in autostrada se significasse qualcosa. La performance sadica di Russell Crowe potrebbe essere venerata, data una motivazione più sostanziale e il piano generale che ne deriva. Così com'è, il contraccolpo di Derrick Borte contro le ribollenti irritazioni a livello nazionale dell'America non è altro che una scusa per nascondersi dietro false rappresentazioni a favore delle morti dei commensali e degli inseguimenti nel derby di demolizione. Qualcosa come quello di Bobcat Goldthwait Dio benedica l'America almeno ti assicura che c'è un metodo per tutta la sua follia (insegna tante lezioni prima di essere scoperto). Scatenato si accontenta di un'indulgenza caotica senza cervello, che non è mai il concetto spigoloso e rinnegato che i registi sperano di passare per ribellione cinematografica.

Scatenato sarà in VOD e nei drive-in il 21 agosto.

Le migliori offerte Amazon Prime di oggi Amazon Prime Video - Prova gratuita Visualizzazione Amazon Prime - Annuale $ 119/anno Visualizzazione Amazon Prime - Mensile $ 12,99/mese Visualizzazione