By Erin Holloway

'Star Trek: Discovery' 3.06 Recensione: Scavengers

Il nostro verdetto

Va bene che un episodio vada bene a volte.

Per

  • 🖖🏻Saru e Tilly ottengono ritmi di personaggi legittimamente sorprendenti.
  • 🖖🏻Michael e Georgiou continuano la loro eccellente relazione di amore e odio.
  • 🖖🏻La gag ricorrente con Linus è assi.

Contro

  • 🖖🏻La trama principale di questo episodio è troppo originale per essere avvincente.
  • 🖖🏻Anche se sono cautamente ottimista, la direzione che sta prendendo la trama di Adira e Gray mi rende nervoso.

Questo articolo contiene spoiler per Star Trek: Scoperta .
Dai un'occhiata al nostro recensione dell'episodio della scorsa settimana qui.

Bene, non possono essere tutti vincitori.



Va bene, va bene, Scavengers è tutt'altro che il peggiore Star Trek: Scoperta è mai stato, né è nemmeno un episodio particolarmente brutto. Ma è anche deludente, in quanto non è tanto interessato a raccontare una storia a sé stante quanto a posizionare gli archi dei personaggi che abbracciano la stagione per il loro prossimo passo. E questo di per sé non è un crimine. Molti di questi punti della trama sono piuttosto interessanti se presi isolatamente. Ma anche non può fare a meno di sentirsi come Scoperta sta tornando alle cattive abitudini e lascia che il mistero generale di questa stagione su ciò che ha causato The Burn offuschi il suo potenziale per una buona narrazione in questo momento.

Ad esempio, prendi la trama principale di questo episodio. Michael (Sonequa Martin-Green) disobbedisce all'ordine diretto di Saru (Doug Jones) di intraprendere una missione canaglia con Georgiou (Michelle Yeoh) per salvare Book (David Ajala) da una colonia di schiavi e recuperare una scatola nera da una delle navi distrutto in The Burn. Non c'è molto di più nella premessa di Michael e Georgiou che si presentano per fingere di essere commercianti del mercato nero in modo che Book possa inscenare una rivolta carceraria, e questo non è così avvincente come gli episodi precedenti di questa stagione sembravano autentiche missioni fuori casa con peso intellettuale per loro. L'azione è ben organizzata, la posta in gioco è tangibile, Michael e Georgiou continuano ad avere grandi battute antagoniste e Book è un avvincente interesse amoroso per Michael. Tuttavia, è tutto ciò che guarnisce la trama di un episodio che sembra riempitiva, in cui nessuno dei tre personaggi a cui teniamo accadrà qualcosa di brutto o dovrà crescere in modo sostanziale, soprattutto perché stiamo ancora stuzzicando ciò che è andando avanti con i debilitanti flashback di Georgiou senza che nuove informazioni vengano alla luce.

Le cose migliori in questo episodio sembrano relegate alla periferia, in totale insufficienti per essere considerate molto di una trama B o C, ma abbastanza interessanti da voler vedere cosa c'è in serbo per questi personaggi. Anche se sembra strano che Saru e Michael arrivino a un punto morto per le sue ribellioni all'inizio della stagione, la scena finale dell'episodio in cui il capitano dal cuore spezzato deve retrocedere il suo presunto confidente è straziante, soprattutto perché Michael gli dice esplicitamente che sta facendo la cosa giusta. Saru è stato costantemente il personaggio più interessante dello show sin dal suo inizio, ed è affascinante vedere questo ufficiale un tempo mite evolversi nel tipo di capitano che deve prendere decisioni difficili che sembrano tradimenti di amicizie.

Anche scioccante è la decisione di Tilly (Mary Wiseman) di non dissuadere Saru dal denunciare la scomparsa di Michael all'ammiraglio. Tilly è sempre stata la star del cast principale, quindi è praticamente rivelatore rendersi conto che è cresciuta così tanto da riconoscere che uno dei suoi amici più cari ha fatto qualcosa per danneggiare direttamente la loro posizione con la nuova Federazione, non solo possedendo quella conoscenza, ma indicando attivamente quel torto a un capitano che voleva essere dissuaso dal suo difficile dovere. Wiseman ha sempre svolto in silenzio alcuni dei personaggi più difficili nello show per anni (non in minima parte a causa dell'incoerenza della scrittura del suo personaggio), e questo è stato un momento molto ben scritto che ha permesso al suo talento di attrice di brillare attraverso.

La cosa più interessante, tuttavia, è l'amicizia in erba tra Stamets (Anthony Rapp) e Adira (Bludel Barrio). Anche se Adira è ancora persa sul motivo per cui sono in grado di vedere e parlare con il loro fidanzato morto Gray (Ian Alexander), hanno svelato il segreto a Stamets, che a sua volta offre la saggezza raccolta da quando suo marito Hugh (Wilson Cruz) era morto e poi riportato in vita. Non so davvero come sentirmi riguardo alle basi di questa amicizia in erba. Da un lato, è interessante da un punto di vista paratestuale osservare un noto attore gay agire come figura di mentore per una persona queer più giovane. Ma d'altra parte, si stanno connettendo su come entrambi siano stati vittime dell'eccessiva dipendenza dello show dal seppellire i gay, che una volta era stato sovvertito (scarsamente) nel caso di Hugh e deve ancora essere rettificato in quello di Gray. Voglio disperatamente che questo legame intergenerazionale sia carino e commovente, ma sembra anche che gli sceneggiatori riconoscano il parallelo tra i loro archi narrativi queer e non lo vedano necessariamente come un problema. Torneremo su questo quando lo spettacolo finalmente ci mostrerà cosa ha in serbo per Gray.

Tutto sommato, Scavengers è un po' un lavaggio. Saru e Tilly rubano la scena con una manciata di scene, Stamets e Adira fanno più domande di quante ne rispondano e la parte più dimenticabile è stata il 60% dell'episodio in cui avremmo dovuto investire. L'MVP, però, è la corsa gag del piccolo personaggio Linus (David Benjamin Tomlinson) che si teletrasporta accidentalmente con il suo distintivo della Flotta Stellare aggiornato in scene imbarazzanti. Non importa come il resto dell'episodio si scuota nel grande schema di questa stagione, quella è stata una commedia d'oro.

Le migliori offerte CBS All Access di oggi 1 anno - Pubblicità limitata $ 49,99/anno Visualizzazione 1 mese - Pubblicità limitata $ 4,99/mese Visualizzazione 1 mese - Senza pubblicità $ 9,99/mese Visualizzazione