By Erin Holloway

Recensione finale della seconda stagione di 'Servant'.

Il nostro verdetto

In parti uguali frustrante e brillante con la promessa di grandi cose in arrivo per tenere gli spettatori agganciati.

Per

  • ️La casa dei Turner e i suoi numerosi piani/stanze elevano davvero l'orrore.
  • ️La pratica video guida istruttiva.
  • ️Forti spettacoli dal piccolo ensemble.
  • ️Una scena finale intrigante che prepara la seconda stagione.

Contro

  • ️Alcune delle quasi rivelazioni sono frustranti piuttosto che creare tensione.
  • ️È difficile credere che Sean sia comodamente fuori mano durante il combattimento culminante.
  • ️L'assenza di Julian è stata decisamente sentita poiché Rupert Grint aggiunge un po' di leggerezza tanto necessaria.

Questo post contiene spoiler per Servo .

Costruire una storia del mistero efficace è un delicato equilibrio tra il rivelare abbastanza pezzi del puzzle e far indovinare il pubblico. Se sveli tutti i segreti troppo presto, non lascia molto spazio per andare avanti, ma se vengono lasciati troppi problemi in sospeso con più domande sollevate che risposte, dato che può portare un pubblico frustrato a salvarsi presto. M. Night Shyamalan ha detto in precedenza lui immagina Servo in esecuzione per 60 episodi (è già stato rinnovato per la stagione 3), il che potrebbe spiegare perché Dorothy (Lauren Ambrose) non sa ancora cosa sia realmente successo a suo figlio in quella fatidica calda giornata di agosto. Quello che ci resta, è un finale che ancora una volta utilizza l'arenaria di Turner in modo efficace per dare un senso di imminente rovina, anche se parte del ritmo generale di quest'anno è stato irregolare.



Forse non c'è niente di sbagliato. Forse questo è quello che sono, Leanne (Nell Tiger Free) dice ad alta voce a nessuno (forse a Dio) alla fine del finale. Nel corso dei 10 episodi, maggiori dettagli sulla giovane tata e sulla chiesa di cui è membro sono stati diffusi nel mistero generale. Il vero bambino di Turner è morto in un tragico incidente cinque mesi prima, ma Dorothy non ha memoria dell'incidente a parte svegliarsi misteriosamente alle due di notte (l'ora in cui si è resa conto che era morto) e la strana immagine del flash dell'incubo duraturo . La stagione inizia con Dorothy alla disperata ricerca del suo bambino e della tata scomparsa, e si conclude con un momento di chiusura. Dopo aver promesso di riportarlo indietro, Leanne fa la sua magia (piuttosto letteralmente, forse) e questo giorno di Natale si conclude con una gioiosa riunione. Gli eventi precedenti mancano di allegria festiva e il finale offre una formazione piena di orrore.

Dorothy Turner in Servant Stagione 2

(Credito immagine: Apple TV+)

Le migliori offerte di Apple TV+ di oggi Apple TV+ Apple TV+ - Mensile $ 4,99/mese Visualizzazione

Nel penultimo episodio, la cena di Natale si è conclusa con Julian (Rupert Grint) che ha sniffato così tanta coca nel bagno al piano di sotto che è crollato. Questa spirale è in arrivo da tempo e Julian ha rivelato la fonte della sua vergogna a Leanne in Loveshack. Ha ignorato le disperate richieste di aiuto di sua sorella con il suo bambino mentre Sean (Toby Kebbell) era fuori città perché il suo spacciatore si era procurato dei farmaci di alta qualità. Il suo senso di colpa per non essere lì è una delle ragioni per cui è andato agli estremi per far andare avanti la farsa del bambino. Julian è un pasticcio sudato nel suo tentativo di giocare ai giochi di società con la nuova ragazza di suo padre, cosa che sta facendo a beneficio di Dorothy. Ignora anche le chiamate della sua ex mentre si scusa per andare in bagno (sta anche evitando Leanne dopo che hanno dormito insieme in una trama che trovo inquietante come fa Julian). Viene trovato senza polso e ogni speranza è persa fino a quando Leanne non si presenta e fa una forma di rianimazione cardiopolmonare che non viene insegnata nelle classi di pronto soccorso. Gli colpisce il petto e gli bacia la bocca, il che fa il trucco. Durante il periodo in cui non respirava, Julian afferma di averlo visto e che sembrava a posto, il che dobbiamo dedurre sia il vero bambino Jericho.

Portato via in ambulanza, Julian è assente nel finale oltre a Sean che cerca di chiamarlo – sorprendentemente, non risponde. Rupert Grint fornisce l'umorismo tanto necessario che gocciola nell'oscurità, quindi questa leggerezza è mancata. Anche se è sostanzialmente morto, la mancanza di Julian nel finale è un passo falso. Forse, gli sceneggiatori pensavano che ci fosse abbastanza da fare durante questi 30 minuti (e c'è), ma anche così, l'episodio soffre senza che il fratello di Dorothy fornisca una risposta buffa alla situazione insolita. Posso solo immaginare cosa avrebbe fatto di zia Josephine (Barbara Sukowa) e del suo vestito da vedova velata.

È in ritardo per questa sgonfia festa di Natale, ma zia Josephine arriva ancora con un regalo in mano che nessuno ha chiesto. La Chiesa dei Santi Minori potrebbe essere l'unica organizzazione a utilizzare ancora l'obsoleto Betamax per registrare una guida alle istruzioni, e questo tipo di dettagli sembra un tentativo di rallentare ulteriormente la narrazione. La giustificazione qui è che anche un lettore VHS è ancora prontamente disponibile e l'ingresso di zia Josephine è basato su questo regalo per Leanne. Tuttavia, svolazzi come questo turno hanno l'abitudine di trasformare la suspense in risentimento diretto al ritmo glaciale: una teoria generosa è che forse il Betamax viene utilizzato per rendere più difficile l'accesso a questo materiale ai non membri. Il contenuto del nastro è comunque un doozie, e vale quasi la pena aspettare per vedere un tutorial così terribilmente concreto come questo. I video didattici simili rigidi e imbarazzanti sono qualcosa che la maggior parte di noi ha sopportato al lavoro, anche se è improbabile che quelle guide aziendali vadano alla stessa lunghezza di questo culto.

Leanne è terrorizzata da zia Josephine e chiede a Sean di restare – non lo fa – e il contenuto del nastro rivela il perché. Prima di mettersi al lavoro con sua 'nipote', parla con Dorothy, definendola una guerriera prima di darle la tutina che Jericho indossava quando è morto. Offre una vaga missiva che questo indumento è la verità, che porta al ricordo confuso di Dorothy. Sente piangere e costruisce un altro cappio - nell'episodio precedente ne aveva fatto uno nella cantina come contingenza nel caso in cui Jericho non tornasse - prima che Sean intervenga. Invece di ricordare cosa è successo davvero, pensa che lo abbiano ucciso. Qualunque cosa o chiunque

Dorothy e Sean nella seconda stagione di Servant

(Credito immagine: Apple TV+)

Mentre si sta verificando questa crisi, zia Josephine spiega a Leanne qual è il rituale della riunione tramite la registrazione Betamax. Lo zio George (Boris McGiver) non ha avuto successo nei suoi tentativi di invocazione e consacrazione in Love Shack, che mira a riportare alla luce un membro perduto della chiesa. Il grande peccato di Leanne è desiderare Dorothy Turner e il suo rifiuto di dimenticare questa donna è quando questo episodio aumenta il terrore. Il rituale prevede l'accecamento e l'accoltellamento prima di culminare con l'incendio del corpo in una pira preparata come parte della fase di emancipazione. George ha trasformato la dolina in un pozzo del fuoco, il che è utile a zia Josephine che dà il via al tutto lanciando qualcosa di corrosivo in faccia a Leanne.

L'imponente Brownstone è forse Servo la più grande risorsa e questo non è più chiaro che nel finale che vede i personaggi intrappolati in varie stanze. Temporaneamente senza vista, Leanne usa la sua conoscenza della disposizione per prendere un coltello dalla cucina prima di finire nel seminterrato. Incapace di scappare da nessuna delle porte chiuse, cerca rifugio in una stanza che viene spesso utilizzata per tenere prigioniero qualcuno. Naturalmente, Josephine la rintraccia e quasi finisce il compito prima che Dorothy si precipiti a salvarla. Evidentemente, Sean l'ha convinta, ma la sua assenza e la scelta di sua moglie di andare a trovarlo sono un comodo buco della trama che consente a zia Josephine di colpire di nuovo. Non dare mai per scontato che il cattivo incosciente sia effettivamente incosciente! Fortunatamente, Leanne stava scaldando il coltello quando viene colpita di nuovo. Tirare il velo per rivelare le cicatrici da ustione di zia Josephine dà a Leanne la possibilità di lanciare uno zenzero (la vanità è un peccato) prima di infilarle il coltello nell'occhio. Quando Dorothy ritorna con Sean (che ha trovato nel giardino innevato), il fuoco è spento e rimangono solo le braci.

Il ritorno di Jericho è stato promesso dopo che Dorothy ha salvato la sua tata, ma Sean legge il seminterrato vuoto come un segno che Leanne se n'è andata di nuovo. Mentre si avvicina al dire la verità a Dorothy (che sembra una cattiva idea considerando lo stato mentale di Dorothy), vengono interrotti dal baby monitor. Dopo il canto della filastrocca, scoprono che Leanne non se n'è andata e che sta anche cullando un vero bambino vestito con un plaid festivo. Si è verificato una sorta di miracolo e la famiglia che Leanne desiderava ardentemente è ora a portata di mano. Interpreta Dorothy che l'ha salvata come l'atto di una madre, dimenticando di essere stata recentemente torturata da questa donna.

Mentre i Turner celebrano il ritorno di Jericho, Leanne si inginocchia nella sua camera da letto e contempla le conseguenze delle sue azioni. Sfida e paura turbinano mentre commenta la cosa oscura dentro di lei e la guerra che ha iniziato. Un colpo di resti carbonizzati nascosti nello spazio del muro è la causa di questa situazione, ma per ora si sente soddisfatta di far parte di questo nucleo familiare. Le luci tremolano prima di uscire e l'intera strada diventa buia. È inquietante e, nonostante la frustrazione per la mancanza di risposte, è un allettante cliffhanger. Naturalmente, molte domande sorgono da questo finale, tra cui le capacità di resurrezione di Leanne (può trasformare una bambola in un vero bambino?) e come è riuscita a bruciare zia Josephine e trascinare i suoi resti al piano di sopra nel tempo impiegato da Dorothy per trovare Sean in giardino . Nonostante le mie riserve sul ritmo e sul mistero prolungato, Servo è ancora incredibilmente gratificante e rafforzato dal cast, dall'ambientazione e dalla direzione. I fili lasciati in sospeso in questa scena finale rivelano che la verità non è la più grande minaccia, dopotutto.