By Erin Holloway

Recensione 'Scream': la lama non si è smussata

Il nostro verdetto

'Scream' colpisce la moderna cultura horror con una lama liscia e spietata in questo quinto capitolo del franchise che è altrettanto vivace e tagliente degli originali di Wes Craven.

Per

  • 🔪 Jasmin Savoy Brown lo uccide nel ruolo di 'Randy Meeks'.
  • 🔪 Ghostface è ancora un killer intimidatorio
  • 🔪 Trova più commenti che valgono un quinto film
  • 🔪 'COME POSSONO ESSERE TOSSICI I TIFOSI?!' [bacio dello chef]

Contro

  • 🔪 Eccessivamente meta-umoristico, potrebbe scoraggiare alcuni
  • 🔪 Alla fine traballa un po'
  • 🔪 Le morti dei personaggi sembrano un po' precoci una o due volte

Andiamo al sodo Grido : Il primo massacro di Ghostface senza le impronte di Wes Craven si sente a casa nel franchise del maestro. Il nuovo duo di registi Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett (una parte del team di registi di Radio Silence) puntano alle basi brutaliste di chiamare, uccidere, ripetere, mentre gli sceneggiatori James Vanderbilt e Guy Busick comprendono le motivazioni di Craven, onorano le tradizioni del franchise horror attraverso reinvenzione e fandom tossici per l'intestino senza pietà.

Come Urla 2 spiedini sequel e Urla 4 devasta i riavvii, 2022 Grido pone il mirino su un'altra pietra miliare del franchise utilizzando commenti horror selvaggi che sconvolge ancora una volta i modelli di genere prevalenti. Nessuno è al sicuro dai guardiani della nostalgia agli elevati snob dell'horror.



Decenni dopo il primo incidente di Woodsboro guidato da Billy Loomis (Skeet Ulrich) e Stu Macher (Matthew Lillard), la famigerata township della California diventa la sede di una quinta serie di omicidi seriali. Sidney Prescott (Neve Campbell), Gale Riley (Courteney Cox) e Dewey Riley (David Arquette) riappaiono, perché cos'è un Grido film senza gli eroi originali? Sam Carpenter (Melissa Barrera), sua sorella Tara (Jenna Ortega) e il fidanzato di Sam, Richie Kirsch (Jack Quaid), rappresentano nuove vittime da hackerare, insieme a una serie di sospetti delle superiori che costituiscono il nuovo Grido lancio . Questi sono i dettagli che puoi conoscere perché anche una frase entra ulteriormente nel territorio degli spoiler.

Va bene, cosa potere Vi svelo in questa recensione?

I registi Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett onorano la visione originale di Craven Grido come vizioso e assetato di sangue. Non fraintendermi, la morte affligge la storia di Woodsboro, ma quella del 2022 Grido mi ha fatto contorcere e rabbrividire di nuovo. I coltelli da caccia perforano la carne mentre la telecamera tiene o colpiscono i torsi a velocità di Whac-A-Mole in modi che ricordano il rinnovamento del conteggio dei corpi di David Gordon Green di Michael Myers in Halloween e Halloween uccide . Ghostface prende in giro i personaggi legacy mentre schivano l'acciaio precipitando con la sua arroganza senz'anima sugli steli suburbani, trattando i cadaveri futuri come cuscinetti per spilli per la sua iconica lama. Radio Silence mostra la loro serie media Grido , più dei sequel precedenti, che a un certo punto presentavano cameo di Jay e Silent Bob.

Ovviamente, l'imposizione di regole da parte di Craven per sopravvivere agli slasher come comandato dal personaggio originale Randy Meeks (Jamie Kennedy) è parte integrante del macabro umorismo del franchise che i fan adorano. Entra in Mindy Meeks-Martin (Jasmin Savoy Brown) - un parente di zio Randy - che vomita un database enciclopedico che naviga nella nebulosità dei franchise requali (remake + sequel). Il muro tra i titoli 'Stab' nell'universo e Grido si frantuma mentre Mindy analizza gli alti, i bassi e cosa diavolo Grido con il pretesto di descrizioni 'Pugnalata', arrostendo sfacciatamente le quinte voci in franchising come disperati tentativi di continuazione. È l'unico approccio che ha senso, dato che sequel, trequel e riavvii sono già stati decimati dall'ingegno di Craven e Kevin Williamson. Questo Grido non dovrebbe funzionare e nessuno lo capisce meglio di Radio Silence, Vanderbilt e Busick.

In particolare, la sceneggiatura di Vanderbilt e Busick detesta le divisioni nel fandom horror che danno all'apprezzamento dell'horror una pessima reputazione. Dalla sequenza di apertura in cui un personaggio si fa beffe di Schlock come la cruenta 'Pugnalata' mentre elogia le profondità traumatiche di Il Babadook ai successivi monologhi sulla caduta dell'orrore moderno sotto i regimi svegli, Grido sta lanciando fienili. Vanderbilt e Busick lanciano uno specchio sui fan dell'horror e rivelano i veri mostri, che potrebbero infastidire gli spettatori sbagliati - e va bene. È nello spirito di preservare l'unicità delle epoche nella storia del genere, imparando dall'originale Grido e Urla 4 . Mindy, Sidney e altri accendono una miccia che non vedo l'ora di vedere raggiungere la sua esplosione culturale.

Detto questo, la struttura del giallo cremisi è ciò che fa più fatica, e mentre i commenti sono spesso aggressivamente nitidissimi, Grido oscilla all'uscita. Radio Silence resiste attraverso mashup di carne fresca e veterani sfregiati che combattono di tutto, dall'esaurimento alla reinvenzione, ma il grande smascheramento del film manca dell'incontestata intensità gotcha una volta comune. Non posso dire di più, il che non supporta argomentazioni, ma qualsiasi ulteriore ragionamento richiederebbe una divulgazione indesiderata.

Grido è senza dubbio un successo che si pone come una feroce e scaltra rimozione dell'horror in generale, e personaggi come Mindy eclissano persino le loro influenze una o due volte. Tuttavia, le rivelazioni del finale non corrispondono alla punizione narrativa complessiva e alla protesta che altrimenti sarebbe così testarda.

Tuttavia, ciò in cui Radio Silence, James Vanderbilt e Guy Busick entrano subito Grido è degno del canone di Wes Craven. Qualsiasi tentativo di abuso di nascondere Ghostface dietro porte aperte o richiami ridicoli all'immortale Roman Bridger è per rispetto. Qualsiasi errore nella struttura o nella gestione degli spettri del passato assomiglia alle più grandi oscillazioni ambiziose. Semmai, la fondazione in franchising di Craven è ulteriormente rafforzata.

Dovrebbe essercene un altro Grido ingresso con o senza Sidney, Gale o Dewey? Come massimo elogio che posso raccogliere, sarei il primo a sostenere un'altra indagine che coinvolge chiunque sopravviva all'ultimo bagno di sangue di Ghostface.

Solo... no, non importa. Abbiamo finito qui prima che io rovini Grido .

Grido uscirà esclusivamente nelle sale cinematografiche di tutto il mondo il 14 gennaio.

Articoli Interessanti