By Erin Holloway

'The Last Dance' è ora disponibile su Netflix

Michael Jordan e i Chicago Bulls.

'The Last Dance', il documentario su Michael Jordan e i Chicago Bulls, è ora disponibile su Netflix. (Credito immagine: Netflix)

Se ti sei perso The Last Dance durante la sua corsa iniziale su ESPN, lo è ora disponibile su Netflix . La serie in cinque parti ripercorre la leggenda dell'NBA - la semplice 'Hall of Famer' non gli rende davvero giustizia - e i Chicago Bulls degli anni '90, con un sacco di filmati inediti della stagione NBA 1997-98, che sarebbero L'ultimo di Jordan con la squadra.

Quell'ultima stagione ha segnato anche una serie di imprese incredibili. Era il terzo titolo NBA consecutivo dei Bulls. È stata la seconda tripletta dei Bulls con Jordan e l'allenatore Phil Jackson - il duo ha collaborato per i titoli anche nel 1991, '92 e '93.



Non si può dire abbastanza del dominio di Jordan e dei Bulls. E questo vale anche per la Giordania. The Last Dance non ci dice necessariamente cose che non sapevamo già: che Jordan potrebbe essere (a dirla tutta) un compagno di squadra esigente. Poteva essere schietto e grossolano, cose che non sempre si incontravano in quel momento, viste tutte le pubblicità a misura di fan in cui si trovava.

Ma dannazione se non ottenesse risultati.

È uno sguardo straordinario alla Giordania e alle sue 13 stagioni con i Bulls (ne avrebbe giocate altre due con i Washington Wizards) che lo hanno visto raggiungere i playoff ogni anno. Ciò significa che ha vinto un titolo per quasi metà della sua carriera con i Bulls.

Ha guidato la lega segnando per un record di 10 stagioni, sette di fila. Ha vinto cinque premi MVP della stagione regolare. Ha vinto sei premi MBP delle finali NBA e tre MVP di giochi all-star.

Nessuno ha fatto di meglio. È del tutto possibile che nessun altro lo farà mai.

E come vedrai in The Last Dance, è anche possibile che non vedrai un altro giocatore così complicato.

Le migliori offerte Netflix di oggi Standard Netflix $ 13,99/mese Visualizzazione in Netflix