By Erin Holloway

Jodie Turner-Smith: 'Anne Boleyn ha un elemento thriller'

Jodie Turner-Smith nei panni di Anne Boleyn, che indossa un abito rosso e si trova nella sala del trono

Jodie Turner-Smith nel ruolo di Anna Bolena. (Credito immagine: Canale 5)

Regina e magra la star Jodie Turner-Smith assume il ruolo di uno dei monarchi più iconici d'Inghilterra in un nuovo dramma in tre parti Anna Bolena . La serie è ambientata durante gli ultimi cinque mesi della vita di Anne e traccia il viaggio dall'essere una delle donne più potenti d'Inghilterra alla sua brutale esecuzione con l'accusa di tradimento, il tutto dal punto di vista di Anne.

'Per la maggior parte, la storia di Anne è stata raccontata attraverso le lenti degli uomini', dice Jodie. 'Stavamo cercando di fare qualcosa di diverso con questa storia. C'è un elemento di thriller psicologico, volevamo che parlasse di ciò che la fa battere, cosa stava attraversando emotivamente e psicologicamente in quel momento. Non credo che sia mai stata davvero esplorata in quel modo – di solito è più un'esplorazione delle circostanze che circondano ciò che l'ha portata dove è finita. Sappiamo tutti che è stata decapitata, ma nella nostra storia quello che diciamo anche è: è stata uccisa. Questo è ciò che lo rende un thriller psicologico, perché è una storia che porta all'omicidio di una donna.'



Un momento di tenerezza tra il re Enrico VIII (Mark Stanley) e Anna Bolena (Jodie Turner-Smith) mentre si trasferisce a baciarla in una stanza delle candele

Re Enrico VIII (Mark Stanley) e Anna Bolena (Jodie Turner-Smith) condividono un momento di tenerezza.(Credito immagine: Canale 5)

Il dramma si apre nel 1536, quando Anne è incinta del suo secondo figlio, essendo già diventata madre della principessa Elisabetta. Lei e il re Enrico (interpretato da Fattoria della Casa Bianca 's Mark Stanley) sperano entrambi che il prossimo figlio sia un maschio in modo che il lignaggio di Henry sul trono possa essere assicurato, ma quando il bambino nasce morto, Anne è devastata ed Henry diventa freddo e distante nei suoi confronti. Anne inizia a sospettare di essere caduta in disgrazia nei suoi confronti, e la presenza costante di Jane Seymour intorno a Henry fa ben poco per calmare i timori di Anne che Henry stia pensando di sostituirla.

'Per una persona è un'esperienza profondamente dolorosa e piena di dolore', dice Jodie. 'Ho davvero cercato di sedermi con l'energia di questo e cercare di essere il più sincero possibile, essendo una persona che non ha mai realmente sperimentato un parto morto ma ha avuto un aborto spontaneo. Ciò che era importante in quella scena per tutti noi che la stavamo facendo non era tanto la realtà scatenante di vedere qualcuno che lo faceva, ma più l'esperienza interiore che questa donna sta vivendo. Avendolo già fatto, sembra ovviamente che tutto intorno a lei non stia andando come dovrebbe, e quanto sia straziante, dover ancora sopportare un travaglio.'

Jane Seymour (Lola Petticrew) e Anne Boleyn (Jodie Turner-Smith) conversano all

Anne teme che Jane Seymour (Lola Petticrew) possa essere la nuova favorita del re.(Credito immagine: Canale 5)

La serie è stata girata in esterni nello Yorkshire alla fine del 2020 e, sebbene i siti storici abbiano aggiunto un senso di autenticità al pezzo, lo svantaggio è stato che gli attori si sentivano piuttosto freddi sul set! Tuttavia, Jodie rivela di avere un modo segreto per tenere a bada i brividi.

«Sotto quegli abiti? Strati, tesoro!' lei ride. 'Strati e patch! Se metti dei cerotti sotto le ascelle, è un vero toccasana. Metti delle macchie di calore su tutte le arterie principali!'

La serie ha attirato molta attenzione quando il cast è stato annunciato grazie al suo uso di un casting consapevole dell'identità, che consente all'identità personale dell'attore di informare il modo in cui interpreta il ruolo e incoraggia i direttori del casting a attingere da un pool di talenti altrettanto ampio il più possibile. Poiché gli attori di colore, storicamente, sono stati esclusi dall'interpretare ruoli importanti nei drammi in costume, Jodie era entusiasta di avere l'opportunità di interpretare Anne Boleyn.

Anne Boleyn (Jodie Turner-Smith) incinta siede a palazzo con il fratello George (Paapa Essiedu) in piedi al suo fianco

Anne con suo fratello e fidato confidente George (Paapa Essiedu).(Credito immagine: Canale 5)

'Penso che abbiamo visto un certo tipo di arte per molto tempo', dice Jodie. 'Storicamente, le persone di colore non hanno avuto l'opportunità di interpretare questi personaggi importanti, e sono così orgoglioso di aver avuto l'opportunità di farlo, e spero di vederne di più. Come ho detto prima, si tratta di distillare un sentimento e l'umanità dell'esperienza: non importa quale sia il nostro background o il colore della nostra pelle, stiamo tutti vivendo un'esperienza umana. Tutti comprendiamo l'amore, la perdita, il successo e il fallimento. Stiamo cercando di raccontare una storia sull'ambizione, sulla lotta per il tuo posto al tavolo. Davvero, per me, questa è la storia di una donna, e penso di potermi relazionare con quella, specialmente come donna di colore in questi tempi moderni. Quindi è quello che ci ho portato.'

Anne Boleyn inizia martedì 1 giugno alle 21 su Canale 5.