By Erin Holloway

Come CBS All Access 'The Stand' ha risolto i personaggi più problematici di Stephen King

Whoopi Goldberg nel ruolo di Mother Abigail della serie CBS All Access The Stand.

(Credito immagine: CBS All Access)

Dopo 26 anni, di Stephen King La posizione sta colpendo il piccolo schermo, ancora una volta. La serie limitata di nove episodi, che raggiunge CBS All Access giovedì , il 17 dicembre, è pieno zeppo di eroi e cattivi profondamente imperfetti che hanno reso il romanzo dell'autore un successo così duraturo. Ma mentre ci stiamo attrezzando rivisitare Captain Trips e il caos causato da questo virus, vale la pena notare che alcuni dei personaggi più importanti dello show hanno ricevuto un aggiornamento utile.

Come abbiamo visto con la miniserie di Mick Garris del 1994, può sicuramente essere una sfida tradurre il lavoro di King dalla pagina stampata alla TV. Proprio come quel progetto, il prossimo adattamento sfoggia un cast ricco - da James Marsden nei panni del bravo ragazzo texano Stu Redman e Amber Heard nei panni di Nadine Cross ad Alexander Skarsgard nei panni dell'iconico re cattivo Randal Flagg e Nat Wolff nei panni del suo braccio destro Lloyd Henreid.



Ma ai fini di questo articolo, ci concentreremo su tre persone che interpretano ruoli molto distinti nell'apocalisse di Stephen King: la profetessa di 108 anni di Whoopi Goldberg, Mother Abigail Freemantle, il musicista drogato di Jovan Adepo, Larry Underwood, e Brad Tom Cullen, disabile dello sviluppo di William Henke.

Cominciamo con Madre Abigail. Personaggio leggendario nel vasto repertorio di personaggi leggendari di Stephen King, la donna nera di 108 anni si ritrova a ricevere messaggi da Dio dopo che Captain Trips ha devastato la maggior parte della popolazione mondiale. Finisce per visitare i sopravvissuti nei loro sogni, invitandoli a venire a trovarla in Colorado. A tutti gli effetti, è il lato luminoso dell'oscurità sinistra di Randal Flagg.

E con il suo personaggio arriva un tropo di genere che King ha usato molto nelle sue storie: 'The Magical Negro'. Fondamentalmente, il concetto prende forma sotto forma di un personaggio nero di supporto con intuizioni o poteri soprannaturali che viene in aiuto dei protagonisti bianchi del racconto.

Questo tropo si è svolto con personaggi come Dick Halorann Il brillante e John Coffey dentro Il miglio verde . Ma La posizione La madre Abigail Freemantle è arrivata prima.

Nella miniserie di Garris, l'attrice Ruby Dee ha dato vita al personaggio religiosamente devoto in un modo che si appoggiava fortemente a quell'estetica magica. E come ha spiegato il creatore dello spettacolo Benjamin Cavell per selezionare i membri della stampa durante la conferenza ufficiale per La posizione , umanizzando Madre Abigail e il resto erano in prima linea nella sua mente.

(Credito immagine: CBS All Access)

'Sin dall'inizio, stavamo parlando con Whoopi, essenzialmente, del fatto che non potevamo cadere in questo', ha spiegato. «A tutti i costi Madre Abigail doveva essere una persona reale, con vere contraddizioni e veri dubbi. È molto radicata nella realtà, e sì, era ovviamente in contatto con qualcosa e riceveva messaggi da qualcosa, ma è un po' all'oscuro di molte cose e da dove provenissero.'

Vale la pena ricordarlo La posizione primo successo negli scaffali nel 1978 e da allora sono state pubblicate più revisioni del romanzo. Per portare l'adattamento nell'anno 2020, è comprensibile che i personaggi e gli eventi della storia vengano aggiornati. E trasformare Madre Abigail in un essere umano imperfetto è una scelta interessante e risonante.

Un sottile, ma importante cambiamento alla storia arriva nella forma di Larry Underwood, interpretato da Jovan Adepo ( Guardiani ) qui. L'iterazione originale di Underwood di Stephen King era quella di un uomo bianco che cooptava la musica nera per la propria fama. Il personaggio è stato riportato in vita nella miniserie originale quasi alla lettera nel modo in cui è stato scritto, ma nell'imminente versione CBS All Access, Underwood è un uomo di colore, che elimina completamente quella trama antiquata della razza dal mix.

Adepo, che ha rivelato durante la conferenza stampa dello show di essersi ispirato direttamente all'artista blues moderno Gary Clark Jr., ha detto che il cambiamento nel suo personaggio era già stato deciso prima che salisse a bordo.

'Penso che queste siano conversazioni importanti da avere di sicuro', ha detto. 'Penso che Josh [Boone] sia stato molto chiaro sul fatto che voleva la mia versione di Larry Underwood e voleva che fosse organica. Ma più di ogni altra cosa, però, penso che la sua personalità, il suo nucleo e la sua essenza siano ciò che le persone sono arrivate ad ammirare davvero. E penso che sia solo un ragazzo imperfetto, chi è quel ragazzo che tutti abbiamo visto, o quella persona che tutti abbiamo visto prima, che ha tutti gli strumenti per avere successo se solo potesse fare un qualche tipo di sforzo che è 'non impulsivo.'

Jovan Adepo nel ruolo di Larry Underwood.

(Credito immagine: CBS All Access)

Poi, ovviamente, c'è Tom Cullen, l'uomo con disabilità dello sviluppo che è uno degli eroi più importanti del libro. Nella miniserie originale, Cullen prendeva vita in un modo che somigliava molto a Lenny di 'Uomini e topi'. E mentre questo personaggio è interpretato da Henke, un attore che non ha una disabilità mentale, Cavell ha sottolineato lo sviluppo del personaggio che ha contribuito a dare corpo a 'Moon Man' per renderlo più di quanto il pubblico fosse abituato a vedere la caricatura vuota.

'Stava davvero vivendo il tropo di tipo, 'Oh, questo è un bambino intrappolato in un corpo adulto.'', ha rivelato Cavell. '[Il co-produttore esecutivo] Taylor [Elmore] e io ne abbiamo parlato molto e ne abbiamo parlato con Brad William Henke, che interpreta Tom Cullen. Nella nostra esperienza, una persona con disabilità dello sviluppo non è all'oscuro dell'idea di avere dei deficit o di avere differenze nel modo in cui elabora le informazioni o naviga nel mondo. Era molto importante per noi e anche per Brad non avere Tom all'oscuro di avere i suoi deficit o sfide. Era molto importante per noi cercare di essere onesti su quell'esperienza e non interpretarlo come un tropo, ma come una persona reale che ha vissuto una vita prima di Captain Trips.'

Brad William Henke nel ruolo di Tom Cullen.

(Credito immagine: CBS All Access)

Resta da vedere se questi aggiornamenti manterranno l'atterraggio, ma c'è qualcosa da dire per una corretta rappresentazione sullo schermo, specialmente in una storia di Stephen King. E per Whoopi Goldberg, che ha rivelato durante il panel del tour stampa della Television Critics Associated, di essere una fan sfegatata dell'horror e di aver lottato per interpretare Mother Abigail per decenni, questo è un passo nella giusta direzione.

'Sto guidando ciò che Stephen ha scritto per me', ha detto Whoopi Goldberg durante un panel per il tour stampa della Television Critics Association. «Ehe è la rappresentazione di quella che dovrebbe essere la luce e, naturalmente, quando sei umano, sei imperfetto. Probabilmente non è 'Magic Negro' come forse 30 o 40 anni fa. È un po', penso che sia un po' più una persona che sta cercando di convincere un intero gruppo di persone a fare cose in cui forse non credono. La vista. ''

'Ora, quando ha 108 anni', ha continuato Cavell, 'scopri che, 'Oh, aspetta, sono il messaggero di qualunque cosa sia questo potere, mi sta parlando?' Questa è una sorpresa tanto per lei quanto lo è per chiunque altro. E lei sta cercando di farcela.'

La posizione anteprime giovedì 17 dicembre in poi Accesso illimitato alla CBS .

Le migliori offerte CBS All Access di oggi Paramount Plus 1 anno - Pubblicità limitata $ 49,99/anno Visualizzazione Paramount Plus 1 mese - Pubblicità limitata $ 4,99/mese Visualizzazione Paramount Plus 1 mese - Senza pubblicità $ 9,99/mese Visualizzazione

Articoli Interessanti