By Erin Holloway

Recensione di 'House of Gucci': il melodramma disordinato cerca di suonarlo in entrambi i modi

Il nostro verdetto

'House of Gucci' ricorda che una storia può essere spinta dal potere delle star, ma non è una garanzia di grandezza.

Per

  • - Lady Gaga sta interpretando entrambi i lati della serietà e del campo con notevole spavalderia
  • - Ridley Scott in qualche modo ha ottenuto una divertente performance comica da Jared Leto

Contro

  • - Il lato auto-serio del film è la linea di fondo più debole
  • - Il film è esagerato per il tentativo di essere sia uno studio sul personaggio oscuro che una soap opera trasandata

Il trailer di Ridley Scott Casa di Gucci ha mostrato molte promesse come una sorta di antidoto ai temi pesanti e alla grandezza storica del primo 2021 del regista, L'ultimo duello . Tuttavia, per quanto si potrebbe desiderare Casa di Gucci per appoggiarsi ai personaggi sciocchi dei suoi personaggi, all'eccesso degli anni '80 e al melodramma di una famiglia che si fa a pezzi in nome della ricchezza, il film è in contrasto con se stesso; intrappolato tra gli obiettivi del duello tra il divertimento trash e il prestigio dello studio del personaggio.

Questo non vuol dire questo Casa di Gucci fallisce completamente in entrambi gli obiettivi. Lontano da esso. Inquadrare la trasformazione dell'azienda di famiglia Gucci come il risultato del domino di una sposa narcisista (Lady Gaga) che costringe il marito senza ambizioni (Adam Driver) a fare spietate prese di potere è una buona strada per entrambi gli approcci.



La performance di Lady Gaga mostra come entrambi i lati dello spettro possano funzionare abbastanza bene insieme. Da un lato, dimostra il tipo di mentalità che potrebbe farsi strada verso l'alto dell'industria della moda e allo stesso tempo fare molto affidamento su una sensitiva della hotline trasformata in una confidente personale viziata (Salma Hayek) per consigli di vita realistici. D'altra parte, la serietà con cui dobbiamo prendere il suo connivente modula selvaggiamente di scena in scena; a volte presagio mortale, altre volte esageratamente esagerato.

Si potrebbe pensare che il lato serio del film, rappresentato principalmente dal personaggio di Driver, Maurizio, abbia la meglio sugli sforzi comici del film, ma Maurizio è un personaggio così stoico che è difficile ottenere una perla sul suo arco narrativo attraverso molto più che implicazione. C'è la storia di un uomo tentato di gettare la lealtà familiare sotto l'autobus, spinto lì da un padre disapprovazione (Jeremy Irons) e trascinato da uno zio manipolatore (Al Pacino), che è deluso dal suo stesso erede in difficoltà (Jared Leto ). È avvincente in un modo shakespeariano, ma il viaggio di Maurizio da avvocato etico a mostro di ricchezza sgargiante non è segnato da alcun cambiamento di personalità, solo dalle reazioni di altri personaggi nei suoi confronti.

Non sorprende quindi che il cast di supporto tenda a rubare la scena, fornendo un caos a livello televisivo di realtà che può trasformare il racconto secco di affari in una deliziosa discesa verso pugnalate alle spalle e tradimento. Il fatto che gli accenti di nessuno corrispondano lontanamente l'uno all'altro è solo una parte del fascino sciocco.

Il vero spettacolo, tuttavia, è Leto, che interpreta il figlio maldestro di Pacino come se Sviluppo arrestato Gob Bluth è stato interpretato da un fratello di Mario. Certo, lo spettacolo è molto più divertente di quello che è Buono ; più l'ego sovraffollato di Leto che le sue vere e proprie doti comiche. Tuttavia, Ridley Scott lo inquadra in modo tale da oscurare esilarante tutti i suoi partner di scena, rendendo facile dimenticare che è solo una svolta di supporto in una presunta storia oscura di avidità.

I toni contrastanti alla fine fanno di più per uccidere il Casa di Gucci Il ritmo del film non sminuisce veramente l'impatto reciproco, sovraccaricando il film di più di due ore e mezza con un sacco di scene superflue che avrebbero potuto essere eliminate. Casa di Gucci è un promemoria che a volte meno è di più nel cinema e che una storia può essere spinta dal potere delle star ma non necessariamente raggiunge la grandezza solo per questo.

La tua opinione sulla storia potrebbe dipendere da ciò che ti aspettavi di vedere: una soap opera alla moda o una speranza per gli Oscar. Per i miei soldi, mi sarebbe piaciuto vedere la versione di questo film che si inclinava completamente nell'assurdità viziosa. Ma in ogni caso, otterrai ciò per cui sei venuto, aspettati solo che sia un po' più diluito di quanto sperassi.

Casa di Gucci ora sta suonando nelle sale cinematografiche.