By Erin Holloway

'Il racconto dell'ancella' 4.07 Recensione: Home

Il nostro verdetto

Alcuni momenti davvero forti che descrivono le lotte di June sono minati da una scena preoccupante verso la fine di 'Home'.

Per

  • ️Elisabeth Moss si tuffa a nuove profondità mostrando la gamma di emozioni di giugno.
  • ️Uso efficace del suono per rappresentare lo stato mentale di June.
  • ️Bevande con i fuggitivi di Galaad.
  • ️Spero per la storia d'amore di Oona e Moira.

Contro

  • ️Il terribile piano di gioco di Mark Tuello.
  • ️La scena con Luke dopo giugno torna a casa dopo aver visto Serena.

Questo post contiene dettagli spoiler per Il racconto dell'ancella , 'Casa' .
Leggi la nostra ultima recensione
qui .

Scendere dalla barca sul suolo canadese è stato un grande momento per June Osborne (Elisabeth Moss) e dopo quattro stagioni trascorse a guardare l'ancella combattere per la libertà, è finalmente diventato realtà. Adattarsi a un mondo che assomiglia a quello che conosceva non sarebbe mai stato facile e gran parte di Casa viene spesa per abituarsi a un ambiente non dominato dalla paura. Le cose sono rese più complicate dalla consapevolezza che anche i Waterford si trovano nella stessa città e questo è l'elefante nella stanza per la prima metà della 'Casa'. Lo shock culturale che preoccupa Moira (Samira Wiley) potrebbe essere troppo per la sua migliore amica è ciò che June brama, ma gli eventi inquietanti che si verificano più avanti nell'episodio ricordano che Il racconto dell'ancella è ancora insopportabilmente cupo anche dopo una vittoria.



June viene accolta da Mark Tuello (Sam Jaeger) sulla barca e viene concesso l'asilo. Questo non è mai stato in dubbio, ma piuttosto che portarla di nascosto in Canada, rende ufficiale l'arrivo di June e lancia le palle nel caso contro i Waterford. Ma prima, ottiene una notte in un hotel elegante per rilassarsi e, invece di dover affrontare le domande di Luke (O-T Fagbenle), si fa una doccia tanto necessaria per lavare via il Gilead. Non c'è abbastanza acqua nel mondo per perdere ciò che quel posto le ha fatto, per non parlare delle sue miriadi di cicatrici e ferite fisiche che formano un mosaico sulla sua pelle. È un promemoria di quanto ha passato da sola in questa stagione e non può essere incolpata per aver scelto un letto comodo rispetto al servizio in camera e alle conversazioni con suo marito su Hannah.

Invece di impegnarsi troppo in un debriefing con Tuello, Luke insiste che porti June a casa per vedere Nicole. Il rappresentante del governo in esilio degli Stati Uniti non litiga troppo quando Luke insiste e anche se probabilmente non vuole spaventare questa straordinaria nuova risorsa, alcune delle sue scelte questa settimana sono nella migliore delle ipotesi confuse. Più tardi, porta June a trovare Serena Joy (Yvonne Strahovski) dopo aver ricevuto una telefonata nel cuore della notte, e neanche questo sembra saggio. Ascolta anche il momento di preghiera di Serena e le suggerisce di vedere suo marito in quanto aiuterà con la sua strategia legale. Il suo piano di gioco è ovunque e alla fine dell'episodio tutto ciò che ha fatto è stato rimettere insieme i Waterford, e saranno molto più formidabili come coppia unita. Ci sono troppe variabili ed emozioni imbottigliate che Tuello non tiene in considerazione e mentre ha un giugno impegnato che aiuta con la sua operazione entro la fine di 'Home' - seduto di fronte a due lavagne piene di potenziali protagonisti tra cui Nick - la sua rabbia è una bomba a orologeria.

Nella sua nuova casa ha una finestra sul mondo che le mancava e ci sono momenti in cui si trova al limite, osservando e lottando per assimilare. Una scelta estremamente efficace fatta durante 'Home' è il modo in cui il POV di June cambia a seconda dell'ambiente. In hotel, il dialogo di Mark Tuello è soffocato per dare l'impressione che June sia troppo preoccupata per tutto ciò che sta vedendo, mentre, in cucina, il dialogo è al massimo. Il flashback della scorsa settimana è servito a ricordare che Moira era riluttante ad abbracciare la scelta del marito di June e questa scena della colazione non fa che aumentare l'aspetto bizzarro del mondo. Ora fanno pressioni per amarti l'un l'altro e hanno la co-genitorialità nella routine del caos giù. Più tardi, mentre si prepara a una riunione emotiva con Rita (Amanda Brugel) e incontra per la prima volta il figlio di Emily (Alexis Bledel), Oliver, sentiamo ogni battuta in modo così chiaro e piccoli momenti come questi riflettono alcuni dei migliori momenti di Casa. Primi piani ravvicinati sul viso di June ci danno un posto in prima fila alle sue mutevoli emozioni durante l'episodio e la gamma che Elisabeth Moss copre in breve tempo ci ricorda perché è una delle migliori attrici della sua generazione.

La serie testarda di June l'ha aiutata a sopravvivere (e l'ha resa una rottura di palle), ma significa anche che si spinge a provare cose normali troppo in fretta. Ciò include una gita al supermercato e i parallelismi con le sue escursioni al mercato di Gilead sono enfatizzati attraverso la ripetizione visiva. Una delle principali differenze sono le numerose opzioni e lei è sopraffatta dalla quantità di scelta offerta. Una ragazza che indossa un cappello rosa lavorato a maglia (ma un vestito normale) e una coppia lesbica che mostra affetto e tenersi per mano sono un altro ricordo del passato e del presente di June. Prendersi del tempo per selezionare le patatine da sola porta alla rappresentazione più aperta dell'ansia e del disturbo da stress post-traumatico che inizia con un ricordo di Alma (Nina Kiri) e termina con Serena Joy che la tiene ferma durante la cerimonia. Fred (Joseph Fiennes) è stato colui che l'ha violentata, ma sua moglie è ugualmente complice e il disgusto di June è gravato da Serena. Durante un drink di recupero con Rita ed Emily, tenta di tirare fuori casualmente il suo ex prigioniero. Fino a questo punto, hanno parlato abbastanza apertamente, anche se gli argomenti riguardano quanto Gilead li abbia incasinati. Tuttavia, la semplice menzione di questo nome risucchia tutto l'ossigeno dalla stanza.

Rita inizia delicatamente a dirle che è andata a trovarla su richiesta di Serena e che è ancora il suo io narcisista. La grande notizia bomba sulla gravidanza viene accolta con un lampo di rabbia viscerale sul viso di June prima che lei affermi di non preoccuparsene. È suo? è la sua altra domanda prima che la conversazione si sposti sulla discussione di quanto fosse terribile Serena in prigione. Quest'ultimo è meschino ma del tutto comprensibile, tutto sommato. Questa notizia riempie ogni parte del suo essere e non riesce a dormire, da qui la visita a tarda notte. L'ultima volta che si sono visti è stato in Heroic della scorsa stagione durante la veglia forzata di giugno in ospedale. In un atto di disperazione, June attaccò Serena e la pregò di liberarla dalla miseria. Serena ha mentito per coprire l'assalto ma non ha aiutato June in alcun modo. Ora Serena è quella in ginocchio a implorare il perdono di June e questa è l'ultima cosa che June le darà. Nessuno è meno degno di redenzione di te, osserva facendo scorrere le lacrime della fragile signora bianca dal suo ex rapitore.

La gravidanza è una parte importante di questa conversazione e Serena Joy invoca Dio con grande disgusto di June. June pensa che Dio ucciderà il bambino nel suo grembo, afferrandola per il mento prima che lei urli Mi capisci? con una voce terrificante e profonda. La rabbia di June è giustificata dopo gli anni di abusi sessuali, fisici e mentali a cui è stata sottoposta, ma tutto ciò non fa che spingere Serena a tornare da Fred. Questo è ciò che intendevo quando ho messo in dubbio il piano di gioco di Tuello perché questo non era sicuramente il risultato che immaginava.

Samira Wiley ne L

(Credito immagine: Sophie Giraud/Hulu)

Le migliori offerte Hulu di oggi Hulu $ 6,99/mese Visualizzazione Ottieni il primo mese gratis Hulu (nessuna pubblicità) $ 12,99/mese Visualizzazione Ottieni il primo mese gratis

Quello che segue è difficile da sopportare e gli abusi subiti da June hanno un effetto a catena che gioca nel concetto che coloro che sono stati maltrattati abuseranno poi, e vorrei davvero che avessero optato per un percorso diverso per riflettere il trauma di June. Tornando all'inizio dell'episodio e alla rivisitazione modificata dell'ultima volta che Hannah è stata vista da sua madre. Invece di dare a Luke una commedia di Hannah in un cubo trasparente, June racconta invece un ricordo più felice quando la loro figlia ricordava ancora chi era la sua vera madre. La casa sul lago in questione si è verificata nella seconda stagione ed è comprensibile il motivo per cui non parla del doloroso incontro recente. Quando Luke si riferisce a Nicole come nostra figlia, c'è un'espressione un po' perplessa sul viso di June, e in seguito dice a Nicole Tuo padre e io ti amo così tanto. Il tuo primo papà. Ovviamente sta parlando di Nick (Max Minghella), il cui nome non è mai menzionato in Home ma il suo viso aleggia sulla lavagna di Tuello come promemoria.

L'ultima volta che June ha visto Nick era al fine dell'episodio 3 e questo momento è stato catturato in una romantica rotazione della fotocamera a 360 gradi. Non sorprende che la sua riunione con Luke sia stata priva di calore e la prima volta che lo bacia è incerto prima che si allontani. Serena sta tormentando la sua mente ma dopo lo scontro, torna a casa con l'adrenalina che le scorre nelle vene e sveglia suo marito mettendosi a cavalcioni su di lui. Abbiamo tutti lasciato quel posto completamente incasinato sul sesso, commenta Moira in precedenza, e questa particolare parte della conversazione sembra una giustificazione del copione di ciò che segue. All'inizio Luke è interessato a questa attenzione, ma quando percepisce l'energia di June le chiede di aspettare. Lei non lo fa e quando lui protesta ancora una volta lei gli mette una mano sulla bocca e la digrigna. Anche prima che lui dicesse qualcosa non c'erano baci o intimità, invece, è come se stesse elaborando la sua aggressività. Gilead li ha fottuti sul sesso, ma la mancanza di consenso è nauseante. Naturalmente, questo è il punto della scena, ma potrebbe essere illustrato senza questa violazione. Il giorno dopo è come se nulla fosse e interpretano una versione di famiglie felici e sorridenti interrotte da filmati di June che parla a Tuello di quanto sia patologica Serena Joy. È un'immagine inquietante e che rimarrà.

Mentre 'Home' si concentra sul ritorno di June, Moira ha la possibilità di perorare il suo caso a Oona (Zawe Ashton) sul futuro della loro relazione. Oona si è ammorbidita dall'ultima volta che Moira l'ha vista e mentre la sua organizzazione non può entrare a Gilead al momento, c'è ancora la possibilità che tornino alla missione in corso. Oona lascia la porta aperta per una potenziale riconciliazione e sembra che mi sbagliassi quando ho percepito una connessione con Emily. Quest'ultima menziona sua moglie e l'assenza di Sylvia (Clea DuVall) è dovuta alle restrizioni del protocollo Covid.

Finora Emily non ha avuto molto da fare finora nella quarta stagione, ma uno dei momenti salienti di questo episodio è quando June la vede per la prima volta da quando le ha consegnato Nicole e il mio sondaggio sulle lacrime durante questa riunione e successivamente con Rita. Per l'intensità di quei momenti, la comprensione e l'esperienza condivisa tra queste donne è quando Il racconto dell'ancella è al suo meglio. Sfortunatamente, l'incontro sessuale forzato di June con Luke ha lo scopo di illustrare il punto di Moira sul fatto che siano fottuti sul sesso. June ha fatto molte cose fuorvianti in quattro stagioni in nome della sopravvivenza, ma questo supera un limite in un modo che avrebbe potuto essere mostrato senza andare così lontano dalla scena. Sono sicuro che ci saranno molte interviste condotte su questo momento, ma oh, ragazzo, non sembrava necessario. Sicuramente ci sono altri modi per descrivere la rabbia di June nei confronti di Serena e i suoi problemi di intimità con Luke? Potrebbe aver lasciato Gilead, ma ci vorranno più di qualche giorno e l'immagine esteriore di una famiglia felice per liberarsi di questa esperienza.