By Erin Holloway

Recensione di Halloween Kills: il sequel horror è all'altezza del titolo

Il nostro verdetto

'Halloween Kills' è un assalto di malizia e omicidio che è uno dei sequel di 'Halloween' più primordiali finora.

Per

  • 🔪 Quelle uccisioni
  • 🔪 Rivolte di Haddonfield
  • 🔪 Michael è feroce come sempre

Contro

  • 🔪 La manutenzione dei fan a volte si intromette
  • 🔪 La narrativa è un po' sciatta
  • 🔪 Sembra un pit stop a metà strada

di David Gordon Green Halloween uccide onora il suo titolo con ogni gola tagliata, arteria vomitante e ascella perforata. Il capo del dipartimento di trucco degli effetti speciali Christopher Allen Nelson mette in scena una punizione mentre la sua squadra massacra i residenti di Haddonfield come un buffet di brutalità mentre Halloween uccide sfolgora nel conteggio dei cadaveri.

Green usa questo punto intermedio nella sua trilogia di Blumhouse per spingere Haddonfield oltre il baratro spostando l'obiettivo focale sui suoi residenti in rivolta contro gli intimi terrori nascosti nell'armadio degli assassini di babysitter. Insieme ai co-sceneggiatori Danny McBride e Scott Teems, Green rende gli abitanti di Haddonfield più personalizzati. La maledetta città dell'Illinois sembra straordinariamente grande, quindi perché Michael non si è mai sentito più piccolo?



Laurie (Jamie Lee Curtis), Karen (Judy Greer) e Allyson (Andi Matichak) Strode pensano di aver sconfitto The Shape (Nick Castle), ma la fuga di Michael Myers dalla fiammeggiante tenuta del sopravvissuto di Laurie dimostra che non potrebbe essere mortale. Ad Halloween, Haddonfield è di nuovo in pericolo poiché Michael colpisce i residenti, presumibilmente dirigendosi verso una Laurie post-operazione all'ospedale di Haddonfield. È un'altra follia omicida come quella affrontata prima da Haddonfield, tranne che questa volta – per citare Dee Snider – non lo accetteranno. Tommy Doyle (Anthony Michael Hall), Lonnie Elam (Robert Longstreet) e altri sopravvissuti agli attacchi di Michael si contendono i residenti di Haddonfield per una buona vecchia giustizia mafiosa perché questa comunità è stata afflitta dalla paura abbastanza a lungo.

Halloween uccide è il pacchetto deluxe di assistenza ai fan, che inizia con Thomas Mann che interpreta un giovane vice Frank Hawkins nei flashback dell'alterco del 1978 che coinvolge Hawkins, Michael Myers e il dottor Loomis (un'ode a Donald Pleasence). È il primer per una carrellata di richiami in franchising, che si tratti di maschere in costume di Silver Shamrock o di revival di personaggi completi come Kyle Richards, il preferito dai fan, che interpreta l'adulta Lindsey Wallace. Green entra nel passato riccamente traumatico di Haddonfield dai bambini che hanno visto Michael massacrare i loro sitter alle infermiere che respingono i pericolosi steli di Michael, e questo arriva con un sacco di esposizioni fornite tramite richiamata dopo richiamata di filmati riavvolti. Può diventare travolgente poiché la narrazione mette in dubbio se queste lunghe lunghezze reintrodurre il supporto Halloween i personaggi per un nuovo pubblico sono necessari: i neofiti richiedono così tanto da mangiare con il cucchiaio?

Meglio ancora, ogni regalo nostalgico colpirà Halloween I fan che schiumeggiano di più: perché ripetere continuamente i momenti che sono bruciati nelle menti devote?

È all'interno del focus della comunità che Halloween uccide affascinerà o catapulterà il pubblico, poiché Tommy Doyle mobilita un'intera popolazione con lo slogan di guerra Evil dies stasera! È un'essenza gradita dei classici mostri della Universal come Frankenstein , o i primi film di eroi cittadini come Il blob . Per sconfiggere il male, Haddonfield deve unirsi, eppure Green è abbastanza intelligente da giocare entrambe le facce della medaglia quando attiva la massa feroce di Haddonfieldiani pazzi che istigano la stessa paura che è il sostentamento di Michael. L'oltraggio diventa la metafora definitiva quando Tommy, Lonnie e innumerevoli altre feste reintrodotte neutralizzano lo sceriffo Barker (Omar J. Dorsey) e prendono in mano la situazione: un passaggio sciatto tra reggilibri che hanno e troveranno senza dubbio più terrore nella natura spettrale di Michael Myers .

direi Halloween uccide riesce meglio a impersonare le ultime vittime di Michael, mentre una manciata di comici entra in ruoli condannati. Lenny Clarke cerca astutamente di distrarre la moglie del suo personaggio dal pilotare il suo drone con vino e promesse vivaci; Scott MacArthur e Michael McDonald sono Big John e Little John, la coppia gay che risiede nell'attuale residenza dei Myers (che vuole solo mangiare il loro tagliere di salumi in una pace nebulosa di marijuana). Green e McBride realizzano questi agnelli inconsapevoli al massacro di Michael in un modo che altri franchise horror non fanno - adoro sinceramente Big e Little John come bersagli da cavalcare - ma è una strana giustapposizione a causa del modo in cui vengono trattati i membri dell'ensemble di rango superiore.

Non c'è altro modo per dirlo Halloween uccide è un sequel mostruoso che vuole radere al suolo Haddonfield, e nessuno è al sicuro, il che sembra un sovraccarico poiché il film arriva a una conclusione aggressiva che non riesce ad atterrare l'inarrestabile epifania di Myers.

Halloween uccide fa a pezzi il lignaggio di Haddonfield in un reparto di montaggio e con il coltello di Michael Myers, complicando una premessa piuttosto spietata e diabolicamente semplice. Michael agisce in base a istinti primitivi in ​​cui le uccisioni vengono portate più lontano del necessario, come un leone con la maschera di William Shatner che gioca con il suo cibo. La telecamera si sofferma su Michael mentre strappa uno per uno i coltelli da un ceppo di legno, trasformando una vittima in un puntaspilli ben oltre gli ultimi respiri. Innumerevoli scene sono passate a rintracciare versioni precedenti dei personaggi nella loro parte più giovane, ma la maggior parte dei ricordi dopo lo scorrimento dei titoli di coda (su una nuova traccia di Ghost) sono della ferocia di Michael. Occhi schiacciati che trasudano succosi, lame da cucina conficcate nel cervello: Green tenta di umanizzare emotivamente la malvagità di Michael attraverso personaggi come Karen e Tommy, ma disumanizza fisicamente l'icona in una maschera ora sciolta e abbrustolita. Il mix di commedia drammatica e mutilazione del blocco del macellaio può sembrare in contrasto, sebbene Green offra ancora più alti che bassi in termini di cinema slasher autonomo.

Tutto ciò su cui questa recensione tocca e ciò che non viene detto è intenzionale. Halloween uccide è una storia su Haddonfield andato a male, il riflesso di Laurie da lontano in una stanza di rianimazione dell'ospedale e Michael Myers nei panni dell'uomo nero superiore. Ci sono morti che faranno contorcere il pubblico mentre liquidi cremisi si riversano sulla tuta carbonizzata di Michael, e grida che ispirano inviti all'azione con sufficiente empatia. L'accumulo è migliore del culmine attraverso i miei occhi, ma irriducibile Halloween i fan potrebbero non essere d'accordo (lo stesso vale per il punteggio del Team Carpenter, che va bene per gli standard comparativi). Halloween uccide dilaga in spettacoli horror d'azione e realizza alcuni scatti per eccellenza di Michael in piedi in lontananza, incarnando The Shape in tutto il suo imperdonabile terrore - eppure con così tanti personaggi che lottano per concentrarsi, non si presenta mai come qualcosa di più di un trampolino di lancio sanguinante più sul passato e sul futuro che su ciò che sta accadendo sullo schermo.

Halloween uccide uscirà il 15 ottobre sia nelle sale che in streaming esclusivamente su Pavone .