By Erin Holloway

'Dopesick' — Primi pensieri sulla nuova serie limitata di Hulu

Michael Keaton malato di droga

Michael Keaton in 'Dopesick' (Credito immagine: Hulu)

Rivisitare e ricontestualizzare gli eventi accaduti negli anni '90 si sta rivelando la fonte di materiale piuttosto popolare per i creativi televisivi. Ryan Murphy Storia del crimine americano l'antologia ha affrontato tre notizie e eventi mediatici importanti di questo decennio e la nuova serie limitata di Hulu Malato di droga potrebbe facilmente rientrare nei parametri di ciò che costituisce la maleficenza che si verifica negli Stati Uniti.

All'inizio di quest'anno, l'eccellente documentario in due parti della HBO di Alex Gibney Il crimine del secolo ha delineato il percorso che ha portato alla crisi degli oppioidi, che include un'approfondita esplorazione dell'influente famiglia Sackler e dell'azienda farmaceutica di cui sono proprietari. Ora arriva la versione drammatizzata che descrive la narrativa tentacolare da coloro che traggono profitto dal dolore delle persone agli investigatori che perseguono ostinatamente un caso apparentemente impossibile da vincere contro Purdue Pharma.



Adattato dall'omonimo bestseller del 2018 di Beth Macy del New York Times, Malato di droga ritrae i molti giocatori diversi in otto episodi dal lancio di OxyContin alla deposizione del gran giurì in un caso contro Purdue Pharma. Macy è anche produttore esecutivo e sceneggiatore della serie Hulu, scrivendo due episodi con il creatore Danny Strong.

Senza dubbio, il libro di Macy ha fatto appello perché la sua esauriente indagine include le voci di molti le cui vite sono state dilaniate da narcotici prescritti come operatori sanitari, utenti e famiglie in lutto. È questo elemento onnicomprensivo che spicca nei sette episodi messi a disposizione della critica, che utilizza una narrativa incrociata per lo più su un periodo di 10 anni, risalendo agli anni '60. Insieme alla tendenza per le storie degli anni '90, un approccio non lineare rimane una scelta popolare per la narrazione, ed è più efficace qui di quanto non lo sia stato in altri recenti titoli 'basati su eventi veri' come Dottor Morte e Impeachment: American Crime Story .

I tre archi principali sono incentrati sulla famiglia Sackler, la DEA e i pubblici ministeri federali che indagano sulle origini di questa epidemia e sulla piccola città mineraria rurale della Virginia che diventa il ground zero per l'introduzione di OxyContin. Piuttosto che fili disparati, ogni elemento è interconnesso dai rappresentanti di vendita inviati a spacciare un cosiddetto farmaco miracoloso ai residenti di queste comunità che diventano dipendenti.

drogato, che sarà mostrato anche a novembre su Disney+ nel Regno Unito , presenta un cast guidato da Michael Keaton nei panni del dottor Samuel Finnix, uno scettico medico locale che diventa un ingranaggio nella tentacolare macchina Big Pharma. Ha conosciuto alcuni dei suoi pazienti per tutta la vita, come il giovane minatore Betsy (Kaitlyn Dever) che ha anche partorito. Nel primo episodio, un incidente sul lavoro la lascia in agonia e preoccupata di perdere un lavoro che ama (e non può permettersi di farne a meno). Ciò fornisce le condizioni perfette per introdurre il farmaco con gli occhi spalancati, il rappresentante della Purdue Pharma Billy (Will Poulter) sostiene che abbia meno dell'1% di possibilità di dipendenza. Questa è una cifra senza precedenti per un oppioide - la storia della dipendenza da oppioidi risale all'antico Egitto - ed è per questo che questo discorso di vendita sembra troppo bello per essere vero. Vai a vivere la tua vita, Bets, Finnix racconta alla sua paziente di una questione personale che stava contemplando nel terzo episodio, che sottolinea solo la natura delle porte scorrevoli dell'incidente e questa particolare prescrizione.

Non c'è dubbio su chi siano i cattivi di questa storia e la filantropica famiglia Sackler viene presentata in un contesto di lotte intestine e antichità. Sembra tutto l'ambientazione di un film di Batman, tranne per il fatto che è basato su miliardari della vita reale che non combattono il crimine. Interpretato come la mente del marketing di OxyContin, il dottor Richard Sackler (Michael Stuhlbarg) viene mostrato nella scena di apertura mentre fa un caso sul trattamento del dolore come fonte per la prossima grande svolta - e un prodotto da miliardi di dollari. C'è un motivo per cui le persone sono respinte da te, un parente anziano in seguito racconta a Richard del suo comportamento generale scoraggiante, e Stuhlbarg interpreta la polena di Sackler come focalizzato sul laser al punto da alienare tutti intorno a lui. Si fa riferimento a Icarus quando discute la sua visione per OxyContin, di cui parla sempre in termini rivoluzionari quando combatte la questione del dolore. Tuttavia, è l'arroganza piuttosto che l'altruismo a motivare il suo obiettivo - beh, quello e fare più soldi del leggendario Arthur Sackler.

La famiglia Sackler in Dopesick

La famiglia Sackler in 'Dopesick'(Credito immagine: Gene Page/Hulu)

Una rapida ricerca su Google di questa dinastia tira fuori infiniti articoli sui loro contributi e la stampa sfavorevole e il crescente sentimento negativo dopo che la crisi degli oppioidi ha preso piede. È una quantità scoraggiante di parole, podcast e documentari su una famiglia che ha cambiato il modo in cui vengono commercializzati i prodotti farmaceutici e, a seconda di quanto sei esperto nella loro storia, potrebbe essere difficile staccare la mascella dal pavimento durante Malato di droga - Sono entrato sapendo un po' e sono rimasto sbalordito (e inorridito) per tutto il tempo.

Sarebbe stato facile fare un Successione -spettacolo in stile sulla dinamica complessa e competitiva tra le diverse generazioni di Sackler, ma questo spettacolo è più ricco perché il suo sguardo copre sia i volti che operano la macchina capitalista sia il suo impatto di ampia portata. Inoltre, abbiamo già il documentario della HBO, quindi non c'è bisogno di cercare di replicare la sua formula vincente.

Tra coloro che tirano i fili e le persone che assumono (e distribuiscono) la droga ci sono gli uomini e le donne in legge e ordine che tentano di regolare e limitare la portata di queste pillole. Rosario Dawson interpreta Bridget Meyer, un'agente della DEA che avanza nella scala della classifica grazie alla tenace determinazione, ma lotta contro un bersaglio potente come Purdue Pharma. L'altro suo problema è che è vista come troppo testarda e il suo genere è spesso discusso in relazione al suo approccio. Questa trama si interseca con l'indagine sottofinanziata dagli assistenti procuratori statunitensi Rick Mountcastle (Peter Sarsgaard) e Randy Ramseyer (John Hoogenakker), e quando Bridget incontra i due uomini è amareggiata dal sistema che ha permesso alla famiglia Sackler di trarre profitto da questo disastro nazionale . Sebbene ci siano vantaggi nella trama non lineare, significa che gran parte della storia di Bridget è facile da prevedere, il che riduce la tensione anche se la performance di Dawson raggiunge gli alti e bassi personali e professionali.

Rosario Dawson in Dopesick

Rosario Dawson in 'Dopesick'(Credito immagine: Gene Page/Hulu)

Fuori dagli angoli investigativi, è il viaggio di Rick e Randy ad essere il più accattivante mentre tentano di catturare una balena bianca come la famiglia Sackler con i fondi che possono solo fornire una barca a remi traballante. La ricchezza disparata disponibile è rappresentata visivamente in tribunale quando i due pubblici ministeri sono abbinati a una dozzina di avvocati in abiti firmati. Rimbalzare sulla sequenza temporale a volte può creare un po' di confusione, ma l'intersezione tra le testimonianze del gran giurì della metà degli anni 2000 e gli avvenimenti di Coal Country, i seminari di formazione di Big Pharma e la prospettiva dell'impresa familiare Sackler forniscono informazioni economicamente mentre mostrano i suoi impatti complessivi .

Considerando quanto la scienza, il marketing e la retorica della regolamentazione costituiscano i punti di discussione complessivi, Malato di droga utilizza efficacemente personaggi come Randy per porre domande di follow-up. È un sostituto per il pubblico e rende queste conversazioni meno simili a un dump di informazioni. In una serie che non ha molte opportunità di leggerezza, è anche la collaborazione tra Rick e Randy che aggiunge alcune battute tanto necessarie, anche se vengono dette a denti stretti o con un pizzico di sarcasmo.

L'etichetta country bumpkin significa che Rick e Randy non sono visti come una minaccia o presi sul serio come dimostra una conversazione con una figura ormai nota all'inizio della serie. Come con Impeachment: American Crime Story potrebbe farti venire i brividi lungo la schiena sapere quali giocatori di Washington, DC, hanno anche messo le dita in questa torta e la serie fa un buon lavoro nel non appoggiarsi alla caricatura quando si tratta della rappresentazione di uno di questi uomini – che sta ancora facendo notizia . Ma tra i soprannomi riconoscibili, la maggior parte di Malato di droga segue persone comuni le cui vite sono bloccate sul colpo o impedite da una droga che prometteva di restituire loro ciò che avevano perso.

Kailyn Dever e Michael Keaton in Dopesick

Kailyn Dever e Michael Keaton in 'Dopesick'(Credito immagine: Antony Platt/Hulu)

Il viaggio di Kaitlyn Dever da una giovane donna che lotta per fare coming out con i suoi genitori religiosi a una dipendenza debilitante da Oxy è un promemoria di come può abilmente ritrarre una figura intrappolata in un sistema. Due anni fa nella miniserie Netflix Incredibile , Dever ha rivelato la sua portata oltre la commedia e, sebbene Betsy sia un personaggio molto diverso, cattura una gamma di emozioni da un lampo di speranza alla totale disperazione.

Mentre la sceneggiatura occasionalmente soffre di alcune osservazioni sul naso, il cast dell'ensemble vende da morire il materiale: nel caso di Phillipa Soo, nei panni della rappresentante di Purdue Amber, cattura qualcuno che preferisce i soldi ai dilemmi morali. Altrove, Keaton brilla in un ruolo che non si basa su monologhi appariscenti sulla sua parte in questo, piuttosto indossa il suo senso di colpa in ogni riga della sua faccia e nelle sue parole silenziose. Nel complesso, questo è un dramma piuttosto temperato che è un orologio duro e che fa riflettere, motivo per cui alcuni degli sfoghi più amplificati sembrano invadenti.

Per chiunque abbia visto il recente thriller legale di Mark Ruffalo Acque Oscure - in cui affronta la gigantesca società DuPont - Malato di droga occupa uno spazio narrativo simile nel dipingere un quadro vivido di coloro che dovrebbero essere responsabili senza mai dimenticare le numerose vittime di questa epidemia (che provengono anche da una zona rurale). La responsabilità è un enorme argomento di discussione con le ripetute affermazioni di Purdue Pharma secondo cui non è il farmaco ma l'utente da incolpare (suona familiare?) E le vuote promesse di prendere le cose in considerazione. In un sistema non attrezzato per affrontare aziende private, la serie Danny Strong ricorda che anche con ostacoli così alti ci sono persone disposte a combattere e non hanno bisogno della ricchezza di Bruce Wayne come motivazione, ma loro probabilmente dovrebbe avere le risorse per impedire che ciò accada di nuovo.

I primi tre episodi di Malato di droga sarà disponibile mercoledì 13 ottobre su Hulu.

Articoli Interessanti