By Erin Holloway

La star di 'Doctor Who' John Bishop: 'La mia audizione era sul TARDIS!'

John Bishop nei panni di Dan Lewis, in piedi davanti a un muro composto da finestre di vetro a Liverpool, con il Liver Building visibile in lontananza dietro di lui

John Bishop nei panni dell'ultimo compagno del Dottore, Dan Lewis (Credito immagine: BBC)

John Bishop è il tipo fortunato che si unisce al Team TARDIS Dottor chi stagione 13 — il comico e attore interpreta Dan Lewis, la cui vita è destinata a cambiare irrevocabilmente quando lui e il Dottore si incrociano a vicenda.

Tuttavia, quando è stato inizialmente contattato per il ruolo, John non è stato in grado di accettarlo a causa di conflitti di programmazione – ed è stato solo quando la pandemia di COVID-19 lo ha costretto a posticipare il suo tour che si è ritrovato improvvisamente libero e in grado di accettare la parte dopotutto.



Qui John rivela tutto sulle sue esperienze di viaggio nel tempo e nello spazio...

John Bishop sull'essere stato invitato all'audizione per la parte

'Abbiamo avuto una conversazione su un ruolo che Chris [Chibnall, il Dottor chi showrunner] aveva pensato, e pensava che potessi essere adatto per questo, ma come è successo, stavo andando in tour - il tour era già in vendita e si stava svolgendo, quindi con riluttanza ho rifiutato. Poi, fortunatamente per me, c'è stata una pandemia globale: c'è sempre un vantaggio in qualcosa! Ciò significava che il tour era sospeso, quindi potevo farlo.'

Yaz (Mandip Gill), il Dottore (Jodie Whittaker) e Dan (John Bishop) si intrufolano cautamente dietro l

Yaz (Mandip Gill) e il Dottore (Jodie Whittaker) con il nuovo compagno Dan (John Bishop).(Credito immagine: BBC)

'Ho dovuto fare un'audizione su Zoom, con il mio telefono attaccato al muro con un po' di Blu-Tak, e poi quando l'ho superato sono dovuto venire a Cardiff e fare un'audizione di chimica con Jodie [Whittaker, che interpreta il Dottore] per vedere se siamo saliti - ma era sul set del TARDIS, quindi la mia domanda per il lavoro era sul TARDIS! E ho pensato, 'se lo prendo, è un bonus perché ci sono stato comunque!''

Com'è stato incontrare i fan di Doctor Who?

'Sto facendo il tour ora che dovevo fare, e ho avuto persone che si sono presentate nei luoghi - lo capisci ovunque e chiedono una foto, ma si presentano tutti con Dottor chi fotografie, questo è tutto ciò che sto ottenendo ora! Non penso che vengano nemmeno ai concerti, vengono solo a prendere Dottor chi roba firmata e poi se ne vanno! Ma la cosa difficile è che non mi è permesso fare riferimento a nessuno degli episodi sul palco perché non sono ancora usciti, quindi è qualcosa che desidero fare.'

Yaz (Mandip Gill) e Dan (John Bishop) a bordo del TARDIS, sembrano preoccupati

Quali avventure attendono Yaz (Mandip Gill) e Dan (John Bishop) mentre viaggiano con il Dottore?(Credito immagine: BBC)

Sei amico di Bradley Walsh, che ha interpretato il precedente compagno del Dottore Graham O'Brien – gli hai parlato del ruolo prima di accettare il lavoro?

'Quando eravamo a Soccer Aid, sapevo che stava succedendo, ma non lo fece, quindi non gliel'ho detto! Mi sono seduto con lui a colazione e gli ho fatto un sacco di domande, così ha pensato che fossi il più grande Whovian di sempre: 'com'è il set? Com'è Cardiff? Com'è Jodie?'. E lui diceva: 'Ci sono dentro da due anni, non me l'hai mai chiesto una volta!'. Gliel'ho detto dopo, poco prima che fosse annunciato: credo che avesse un leggero sentore.'

Che consiglio ti ha dato?

'Brad mi aveva detto cosa aspettarmi, e quello che mi aspettavo non era quello che era successo, perché ovviamente era lì in un altro momento. Ha detto cose del tipo: 'È un ambiente così sociale, tutti si conoscono da anni, c'è un club del mercoledì in cui il cast e la troupe escono per un drink, c'è il calcio il giovedì' — e nessuno di quello che è successo! Ho passato nove mesi da solo in un appartamento a Cardiff! Ma c'era un vero senso di 'ci siamo dentro insieme'.'

Yaz (Mandip Gill), il Dottore (Jodie Whittaker) e Dan (John Bishop) resistono per tutta la vita mentre il TARDIS inizia a lanciare scintille

Il TARDIS in difficoltà.(Credito immagine: BBC)

Ti è piaciuto fare acrobazie?

«Be', il problema è che devi ricordare che ero tutto eccitato all'idea di essere sul TARDIS. Poi il primo giorno, c'è stato un movimento del TARDIS e mi hanno detto 'lanciati', quindi ho letteralmente buttato me stesso in giro, e tutti dicevano 'cosa stai facendo? Non c'è il crash mat, non abbiamo una controfigura, non abbiamo fatto una valutazione del rischio!'. Ho detto, 'beh, ogni volta che lo guardo, questo è quello che succede', e loro hanno risposto 'no, no, devi solo oscillare e la telecamera oscilla!'. Devo essere onesto, c'è molta più azione di quanto mi aspettassi: ho visto un po' del primo episodio e sembra già un po' epico!'

Doctor Who: Flusso sarà presentato in anteprima domenica 31 ottobre alle 18:25 su BBC1 e BBC iPlayer. Gli episodi usciranno settimanalmente la domenica, con l'episodio finale della nuova stagione che andrà in onda il 5 dicembre.

Gli episodi andranno in onda negli Stati Uniti su BBC America lo stesso giorno.