By Erin Holloway

Recensione dell'episodio 4 della terza stagione di 'Dickinson': questa è la mia lettera al mondo

Il nostro verdetto

L'equilibrio tra fantasia e realtà è un punto di forza di 'Dickinson', come dimostra questo episodio.

Per

  • - La posta è un thread efficace che collega le storie
  • - La vulnerabilità di Austin piuttosto che la petulanza
  • - Guest star Billy Eichner, Zosia Mamet e Beth Ditto
  • - Gli splendidi look della costumista Jennifer Moeller nella birreria di Pfaff
  • - Rafforzare la trama di Henry

Contro

  • - L'aspetto di Vinnie è esilarante ma troppo breve

Questo post contiene spoiler per il Dickinson episodio 'Questa è la mia lettera al mondo.' Leggi la nostra ultima recensione qui .

La stampa e l'industria dei giornali sono stati impiegati in Dickinson stagione 2 per illustrare il potere della parola scritta. Non è stata solo Emily (Hailee Steinfeld) a cercare di sfruttare questa tecnologia, come la pubblicazione abolizionista di Henry (Chinaza Uche), La costellazione, ha anche utilizzato questo metodo per diffondere il messaggio, mentre raccoglieva fondi per la ribellione di John Brown. Ora Henry ed Emily sono legati ancora una volta dalla calligrafia, anche se nessuno dei due è a conoscenza della connessione condivisa tramite Thomas Wentworth Higginson (Gabriel Ebert). La giovane poetessa si sente disconnessa dagli eventi che stanno dilaniando il paese, ma non sa quanto sia vicina a casa la guerra.



La prima vampata di fama di Emily nel santo repubblicano di Springfield ha fornito l'opportunità di mostrare i meccanismi dietro la produzione del quotidiano e la sua distribuzione ad Amherst. È una sequenza breve ma che spinge alle molte parti in movimento, che è simile all'apertura di This Is My Letter to the World. Ciò che separa i due è che il messaggio di Emily viene inviato solo a una persona, eppure questa lettera avrà un impatto di vasta portata sulla sua eredità.

Allego il mio nome, chiedendole, per favore, signore. Per dirmi cosa è vero? sono parole tratte direttamente dalla sua prima lettera a Higginson che riempiono lo schermo come una sua poesia.

La posta è un'importante fonte di comunicazione in un paese diviso e non sorprende che una lettera a Edward Dickinson (Toby Huss) di suo fratello nel sud sia vista con derisione. Il postino però non ce la fa con Emily, dato che prende volentieri il suo posto che finirà in prima linea.

La lettera e Henry arrivano entrambi nell'ufficio di Higginson nello stesso momento e scopriamo che lo è La costellazione che ha portato a questa opportunità di lavoro. Dal salto, Higginson è un alleato bianco ben intenzionato ma con una forte dose di rabbrividire. Continua a chiamare Henry mio fratello, offre un goffo colpo di pugno e dice cose come se io centrassi di nuovo il bianco.

Gli uomini del I primi volontari della Carolina del Sud sono ex schiavi che sono un reggimento di fanteria senza pistole. Non possono prendere le armi fino a quando Lincoln non firma la proclamazione di emancipazione a causa della burocrazia, il che rende il loro ruolo di combattimento attivo un catch-22. Questo gruppo di uomini è riconosciuto come la prima unità nera dell'esercito dell'Unione e il compito di Henry è insegnare loro a leggere e scrivere. Naturalmente, l'istruzione è importante, ma l'intero sforzo sembra piuttosto arretrato considerando il paesaggio difficile. Gli uomini manifestano rapidamente le loro lamentele, inclusa la mancanza di paga, forniture e cibo decente.

Chinaza Uche in Dickinson

Chinaza Uche in 'Dickinson'(Credito immagine: Apple TV+)

Dopo aver trascorso la maggior parte dei primi tre episodi nel New England, This Is My Letter to the World rivela lo scopo della terza stagione e come non sarà solo il punto di vista di Emily. Per lei, Higginson è un bastione di speranza e conoscenza, mentre, per Henry, la realtà è qualcuno che dice di voler attuare il cambiamento ma è ostacolato dalla burocrazia. In quanto uomo libero, l'esperienza di Henry lo rende disponibile a prendere in giro spensierati sul suo accento e sulle sue origini. Dice agli uomini che parlerà con Higginson per procurargli delle armi, ma è anche limitato. Sappiamo anche che non sta ancora scrivendo a Betty (Amanda Warren), o meglio, non sta inviando le lettere a sua moglie e sua figlia.

Questi uomini stanno combattendo per noi stessi e questo commento illustra che mentre è una guerra civile americana, il costo è molto diverso. Quest'ultimo è ulteriormente enfatizzato nella scena seguente quando Edward brontola che la piantagione di suo fratello è stata saccheggiata dai soldati dell'Unione. Non può fare a meno di entrambe le parti in conflitto e c'è una grande differenza tra il diritto a vivere con libertà e il danno alla proprietà.

Il desiderio di Edward di rimanere in contatto con suo fratello è comprensibile, tuttavia, la sua incapacità di vedere questa guerra attraverso il quadro più ampio causerà solo ulteriori conflitti. La signora Dickinson (Jane Krakowski) sta già riflettendo su come questa corrispondenza sarà vista dai loro vicini e il prurito che ne segue sembra un presagio, anche se la teoria di Maggie (Darlene Hunt) secondo cui la loro situazione è stata causata dagli elfi si rivela errata .

Piuttosto, la fonte è Vinnie (Anna Baryshnikov) e il suo continuo tentativo di sentirsi collegato al trauma dei soldati caduti. Si è seppellita viva e ha anche dormito nel fienile, e da quest'ultimo è nata un'infestazione da pulci. Con ogni episodio, Vinnie aumenta sempre di più la performance artistica e la mia unica critica è la sua apparizione tardiva e fin troppo breve. Tanto di cappello alla squadra di costumi, acconciature e trucco (oltre a Baryshnikov) perché sta davvero lavorando al terrificante look fango.

Toby Huss, Hailee Steinfeld e Jane Krakowski in Dickinson

Toby Huss, Hailee Steinfeld e Jane Krakowski in 'Dickinson'.(Credito immagine: Apple TV+)

In qualche modo, Emily è stata risparmiata dalle pulci grazie al suo appuntamento con Walt Whitman nel suo rifugio botanico. Ha una copia del controverso (per l'epoca) Foglie d'erba e non è la prima volta che il poeta chiede consiglio ad altri scrittori. Vale anche la pena sottolineare che un critico di questa raccolta fu Thomas Wentworth Higginson chi ha sbaciucchiato , 'Non è un discredito per Walt Whitman che abbia scritto Foglie d'erba , solo che non l'ha bruciato in seguito.'

Emily pensa proprio il contrario e spera di trovare delle risposte all'enigma che le ha frullato nel cervello. La scorsa settimana, Betty ha messo in dubbio la sua capacità di catturare il disordine del mondo se non può affrontarlo, quindi sta cercando una connessione con il trauma di questa guerra. Sebbene Emily non lasci fisicamente Amherst in questo episodio, fa un viaggio fondamentale a New York City per incontrare il poeta come risultato della sua lettura pomeridiana - Impeachment: American Crime Story gli spettatori dubiteranno di sapere che questo è il libro preferito di Bill Clinton.

Considerando che erano vivi allo stesso tempo e Whitman è considerato uno dei poeti più influenti d'America (se no il più influente) non sorprende vederlo apparire nel mondo di Emily. Scegliere un attore comico nel ruolo di un famoso letterato è a Dickinson signature e Billy Eichner assume questo mantello con molto gusto ed entusiasmo. È una scelta ispirata e la sua energia poiché questa versione fantasy è la spinta di cui Emily ha bisogno.

Tutto quello che dice è con la stessa intonazione di gioia di vivere in forte espansione sia che io sono New York o il dolore è ovunque. È sua convinzione che come scrittore tu sia tutti e c'è un elemento di lasciar andare che Emily non riesce a cogliere fino alle scene del bar più avanti nell'episodio. La colonna sonora jazz che accompagna queste scene si aggiunge alla frenesia di queste conversazioni e al dialogo libero di Walt.

Hailee Steinfeld, Billy Eichner e Zosia Mamet in Dickinson

Billy Eichner, Hailee Steinfeld e Zosia Mamet in 'Dickinson'(Credito immagine: Apple TV+)

Walt non è l'unico scrittore che Emily incontra in questa vivida fantasia. Poiché questo spettacolo segue abilmente la linea, è facile dimenticare che Emily non è davvero nella Grande Mela. Louisa May Alcott (Zosia Mamet) è a disposizione per aiutare i sofferenti e nota che il suo tempo come a Infermiera della guerra civile è un altro fatto sorprendente ma legittimo su di me. Menziona anche l'ottimo materiale che sta ottenendo per il suo lavoro e, a differenza di Walt (che è preoccupato per le emozioni), Louisa è concentrata sulla specificità e sui dettagli: sa che la morte vende. Le sue osservazioni si soffermano sull'odore di una ferita piuttosto che su ciò che qualcuno prova quando sta per incontrare la morte. Mamet ruba ogni momento della sua apparizione come ospite e la sua consegna secca rende il suo ritorno molto gradito.

In realtà, Walt Whitman visitò i feriti in un ospedale di New York City e fu solo quando si recò a Fredericksburg, in Virginia, che divenne un'infermiera (in seguito lavorò come infermiera della Guerra Civile a Washington, DC). Ha scritto della sua esperienza in poesie come Il Wound-Dresser , ma il suo tempo con Emily è concentrato per convincerla a smettere di cercare di capire. Invece, Emily deve semplicemente cedere ai suoi sentimenti e in questo caso, è ciò che (o meglio chi) la eccita che finisce per preoccupare questa fantasia. Il suo viaggio con Walt la porta nella leggendaria birreria Pfaff's che era un paradiso per la comunità letteraria e uno di questi I primi locali per bere LGBTQ di New York . 'New York è tornata' urla Walt ricordandoci i legami con il presente e gli ultimi 18 mesi e più.

Situato nel Greenwich Village, il Pfaff's era uno dei luoghi di ritrovo preferiti di Whitman e un focolaio di attività bohémien. Nel mondo di Dickinson , questo locale pieno di gioia ha un'atmosfera che va bene, in cui i camerieri non indossano i pantaloni sotto i grembiuli e il codice di abbigliamento è altrettanto illimitato. L'ospite di Beth Ditto interpreta una cantante vestita con abiti da sirena e la costumista Jennifer Moeller ha creato un insieme ornato che è difficile distogliere lo sguardo. Un altro dettaglio del costume da prendere in considerazione è il modo in cui il vestito di Emily cambia da un tenue pois blu a una tonalità più vibrante in questa visione, che ci ricorda il mondo onirico e lo stato di incoraggiamento di Emily.

Billy Eichner e Hailee Steinfeld in Dickinson

Billy Eichner e Hailee Steinfeld in 'Dickinson'(Credito immagine: Apple TV+)

Dopo l'incoraggiamento di Walt, grida il suo amore per Sue (Ella Hunt) dai tetti prima di ballare tutta la notte. Potrebbe non avere tutte le risposte quando si tratta dello stato fratturato della sua famiglia (e del paese), ma sta trovando gioia nella miseria. L'episodio si chiude con la poesia del titolo, in cui Emily invia un messaggio al mondo che non ha comunicato con lei. Anche se questo non sembra particolarmente ottimista nel contesto della serie, Emily si sta avvicinando a una visione più ampia con cui non si è sempre impegnata. Quando lei torna da lei Foglie d'erba viaggio, perseguirà il suo amore per Sue?

Se qualcuno potrebbe fare con una fuga è Sue, e una breve scena tra i nuovi genitori sottolinea quanto siano ancora difficili le cose, anche dopo la nascita. Un gran numero di regali per il bambino (che sembra ancora non avere un nome) non sono sufficienti per nascondere le crepe e Sue è frustrata dai tentativi di Austin (Adrian Blake Enscoe) di legare con il bambino mentre dorme. Il suo canto è un dolce gesto smorzato da quello che Sue crede sia uno stato di ubriachezza e la sua incapacità di capire il programma del sonno del bambino. Dice in modo alquanto crudele: 'Spero che nostro figlio non erediti tutti i tuoi tratti'. Anche se non può essere incolpata per questo jab dopo il suo comportamento nel corso degli ultimi episodi.

Austin vuole essere un buon padre e abbiamo visto quanto sia naturale il fratello maggiore Dickinson con i bambini, ma Sue pensa che i buoni padri stiano alla larga. È una conversazione straziante tra due persone che non sanno come comunicare tra loro e sembra che peggiorerà solo prima che migliori. Anche le persone che vivono accanto (o anche nella stessa casa) non riescono a capire bene le parole ed è solo nelle fantasie che ballare ha un senso.

Articoli Interessanti