By Erin Holloway

Recensione di 'The Conjuring: The Devil Made Me Do It': una replica poco brillante che fa ancora paura

Il nostro verdetto

'The Conjuring: The Devil Made Me Do It' non sarebbe mai stato all'altezza delle prime due voci di Wan, ma sostiene la spettrale di base che il pubblico apprezzerà.

Per

  • 🐕 Sì, salterai molto.
  • 🐕 Patrick Wilson e Vera Farmiga, eh.
  • 🐕 Quell'esorcismo di apertura.
  • 🐕 Nostalgia, eh!

Contro

  • 🐕 Non riesce il test di confronto con entrambe le voci precedenti.
  • 🐕 Le paure mancano di consistenza.
  • 🐕 Meglio replicare il passato che creare di nuovo.

Pochi minuti prima dello spettacolo, ho stretto ottimisticamente un'unica speranza dominante per The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare — redenzione per Michael Chaves. Il film d'esordio del veterano di Conjurverse, La maledizione di La Llorona , è un imitatore di James Wan che armeggia con la risonanza culturale mentre vive all'ombra delle firme di Wan molto più compiute e paraliticamente spaventate. Resta il fatto, non so ancora chi Michael Chaves: The Filmmaker è al di là dei modelli di genere misurati e dei Wanismi realizzati a metà senza l'impenetrabile grinta dell'australiano. Ciò che (presumibilmente) chiude la trilogia di Ed e Lorraine Warren è un diversivo nell'opposizione procedurale in tribunale, descrivendo in dettaglio la prima affermazione della difesa americana di Demonic Possession, e conserva le performance salvavita di Ed e Lorraine Warren di Hollywood. È proprio il modo in cui Chaves si avvicina alle visioni del terrore e all'atmosfera manca l'incubo naturale a cui siamo abituati, sentendosi molto più stereotipato - niente che abbia mai scritto su Wan fino a questo punto.

In questo capitolo della storia popolare di Ed (Patrick Wilson) e Lorraine (Vera Farmiga), indagano sul processo di Arne Cheyenne Johnson (Ruairi O'Connor). La loro causa? Durante l'esorcismo di David Glatzel (Julian Hilliard), Arne si sacrifica come ospite in modo che David possa essere liberato: Ed osserva il martirio ma viene ricoverato in ospedale prima di dichiarare l'informazione. Passano i mesi e, nonostante Ed abbia ripreso conoscenza per avvertire della possessione di Arne, Arne commette il suo famoso omicidio del 1981 di fronte alla fidanzata Debbie Glatzel (Sarah Catherine Hook). Ed e Lorraine scelgono di provare che l'atto omicida di Arne è il risultato di una possessione demoniaca, provocando una variazione sul diavolo che mi ha fatto farlo per essere pronunciato dall'avvocato di Arne.



Indica il Legge e ordine tema, Vittime paranormali Boo-night !

Le migliori offerte HBO Max di oggi HBO Max HBO Max con annunci$ 9,99/mese Vista HBO Max HBO Max senza pubblicità $ 14,99/mese Visualizzazione

Questo non vuol dire che i Warren non abbiano mai incontrato poliziotti increduli prima, ma The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare introduce un aspetto collaborativo che influenza la tonalità. Come apprendiamo, gli occultisti potrebbero piantare totem di scheletri di animali come parte di una maledizione satanica - entrare in casi di collegamento - mentre i Warren, incluso un Ed Warren con problemi di salute e ansimante con pillole per il cuore, cercano la dovuta giustizia per Arne. Chaves bilancia una guerra condotta contro entità spirituali che prosperano con uomini di legge che trattano il dono di Lorraine come uno spettacolo da baraccone, colmando il divario tra il dubbio e l'inspiegabile che abbiamo spesso visto in L'Evocazione film nella massima misura. È una missione compiuta che fortunatamente rimane fuori dalle soffocanti stanze degli interrogatori, ma raramente sta al suo fianco L'Evocazione o L'evocazione 2 —meglio elencato accanto agli spin-off aggiuntivi con identità più lontane.

Non fraintendetemi, la sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick è debitrice fino ad ora alla narrativa cinematografica dei Warrens: Patrick Wilson e Vera Farmiga cementano ulteriormente i loro pilastri del buonismo horror del 2010. L'esorcismo di apertura di Julian Hilliard contorce e fa vibrare i venti malvagi (venti demoniaci?) con una furia che sembra stupenda sul grande schermo e incarna l'idea dell'horror di successo con un orgoglioso livello di implacabilità. The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare (non sorprende) eccelle quando Wilson e Farmiga sono spettralmente inimiciziati oltre i loro precedenti limiti, in particolare per le capacità di Lorraine, che si tratti di violenti flashback sulla scena del crimine o delle esitazioni più vigili di Ed (il marito ferito fa un passo indietro). Sono le piccole cose come Lorraine che chiede a Ed, che si appoggia a un bastone con la punta d'acciaio, di tenere la mia borsa mentre lei mescola mani e ginocchia in un vespaio ragnatele. La sua reticenza nel suo andare da sola era logora da un cipiglio; il suo sorrisetto e la sua rassicurazione così luminosi. Questi sono i battiti che resistono.

Il punto in cui Chaves fa un passo indietro è, sfortunatamente, quando l'orrore dovrebbe incoraggiare. The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare non è mai così coinvolgente e agghiacciante come nessuna delle voci precedenti perché Chaves si affida così pesantemente alle indicazioni sbagliate. La manipolazione delle ombre e di ciò che non è necessario nascondere da parte di Wan è preclusa dalla necessità di Chave di fissare l'oscurità; sappiamo che un mostro scatterà dall'interno, come uno dei trucchi ripetitivi del film. Laddove Wan eleva le paure infestate da varietà da giardino, Chaves si appoggia, molto adatto per le folle del venerdì sera, ma manca quell'abbellimento di livello successivo consueto nelle tradizioni di Wan. Per non parlare di come L'Evocazione e L'evocazione 2 , ogni momento clou è qualcosa che Wan crea di nuovo (i battimani, il Crooked Man, ecc.) — Gli scatti più prolifici di Chaves sono tutti richiami che trascinano la nostra mente altrove (ad es. L'esorcista colpo per colpo). È una nota che non riesco a scrollarmi di dosso.

Questo non vuol dire The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare manca di spavalderia o raffinatezza: Chaves comprende ciò che desiderano gli spettatori ed esegue una visione collaborativa. Il compositore Joseph Bishara giocherella con una partitura che si adatta sia al silenzio che all'accentuazione dei passi faticosi di un cadavere rianimato o ai crescendo esplosivi quando i personaggi incontrano i loro cattivi della stregoneria. Il direttore della fotografia Michael Burgess inchioda l'immagine speculare dell'arrivo in taxi di un buon pastore per fare risatine da 'insider' mentre incita anche a sensazioni cupe e cupe da ambientazioni come umidi tunnel sotterranei o gelidi boschi del Massachusetts nel cuore della notte. Chaves comanda un film di Conjurverse che si adatta strutturalmente al canone, fino a performance formidabili che includono la difesa autoinflitta di Ruairi O'Connor contro destini empi o l'uomo di fede in pensione di John Noble che ha visto troppo. I pezzi sono tutti lì, ma poi la narrazione inizia a offuscare i confini tra umano e disumano, mescolato con una squisitezza sgonfiante che un tempo ha contribuito a posizionare James Wan come uno dei, se non il prima voce del cinema horror moderno.

Naturalmente, criticare è rimanere concentrati sul prodotto a portata di mano. The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare pulsa di inquietudine che rovina con successo letti ad acqua, scatole di cereali e canili almeno per la notte. Patrick Wilson e Vera Farmiga sostengono l'eredità dei Warren attraverso un altro ritratto di incontri soprannaturali che trasudano calore, ragione e vendetta con respiri così facili (anche se dico Insidioso 2 fa qualcosa meglio). Mi siedo semplicemente qui, un giorno dopo aver scrutato in ciò che il diavolo ha effettivamente fatto fare a qualcuno, senza la capacità di ricordare risultati straordinari. Nel frattempo, L'Evocazione e L'evocazione 2 vivi nella mia testa 'affitto gratis' come dicono i bambini. Senza dubbio, una soluzione deludente se non soddisfacente per lo streaming con altri devoti di Conjurverse, più un prodotto del cinema in franchising che una visione cerimoniosamente evocata del terrore da headliner.

The Conjuring: il diavolo me lo ha fatto fare uscirà nei cinema e HBO Max contemporaneamente il 4 giugno 2021.

Articoli Interessanti