By Erin Holloway

Carol Vorderman: Pride of Britain sarà potente

Carol Vorderman sorridente con il premio Pride of Britain

(Credito immagine: gruppo specchio)

Carol Vorderman rivela perché il Pride of Britain di quest'anno è una celebrazione particolarmente emozionante ed edificante degli eroi sconosciuti della nazione...

Pride of Britain 2020 avrà un aspetto diverso dalle celebrazioni passate. Ma la presentatrice Carol Vorderman rivela lo spirito della cerimonia, che va in onda su ITV, domenica 1 novembre alle 21:00, è più forte che mai.



I premi Pride of Britain si svolgono normalmente in una cerimonia costellata di stelle a Londra, ma non quest'anno. Eppure, nonostante il blocco, la celebrazione di molte delle persone più stimolanti del Regno Unito continuerà!

Abbiamo parlato con la conduttrice Carol Vorderman, che rivela come i premi Pride of Britain 2020 siano all'altezza delle sfide attuali. E, sì, sarà un evento favolosamente costellato di stelle!

Qui Carol Vorderman ci spiega perché Pride of Britain è più importante che mai e ci parla dei degni vincitori di quest'anno...

Grazie al lockdown, il Pride of Britain non sarà il solito evento da tappeto rosso. Quindi come funzionerà?

Carol Vorderman: 'In realtà abbiamo creato uno spettacolo meraviglioso. Inizia con questa sequenza in stile James Bond di me su un elicottero in abito da ballo e sto invitando diverse celebrità a consegnare i premi ai vincitori. Ovviamente abbiamo ancora i film commoventi sulle storie dei vincitori, ma poi abbiamo anche queste meravigliose presentazioni individuali di celebrità come David Beckham, Ant & Dec, il principe Carlo, Katherine Jenkins e Marcus Rashford – lo adoriamo, è così adorabile, giù -a terra ragazzo!'

Cos'altro è diverso?

CV: 'Questo è il primo anno in cui non ho incontrato i vincitori e le loro famiglie, il che è stato davvero difficile per me perché normalmente sono così coinvolto! È anche difficile non averli sul palco per ricevere i loro applausi, ma è comunque una vera festa.'

Ti è sembrato più importante salutare questi eroi a causa degli strani tempi in cui stiamo vivendo?

CV: 'Sì, l'ha fatto! Quando il blocco è avvenuto per la prima volta, ci siamo resi conto abbastanza rapidamente che il Pride of Britain non poteva accadere come sarebbe normalmente. Ma sapevamo anche che per quello che rappresenta doveva succedere quest'anno di tutti gli anni. Abbiamo tutti bisogno di un po' di sollievo e celebrare queste persone straordinarie fa parte di questo.'

Il capitano Sir Tom Moore riceve un riconoscimento speciale. Perché pensi che abbia catturato i cuori della nazione?

CV: 'Rappresenta una generazione che ha dovuto affrontare la seconda guerra mondiale, che è stata orrenda. Hanno perso così tante persone, la società è cambiata e il sistema politico è cambiato e loro sono semplicemente andati avanti con le loro vite. Sento che recentemente c'è stata anche una sorta di disprezzo per gli anziani, ma il Capitano Tom ha cambiato le cose. Lo amiamo per il suo scintillio e per il suo fascino e per la sua umiltà. Rappresenta una generazione da cui potremmo imparare molto oggi.'

Guarderai lo spettacolo in televisione da casa quest'anno?

CV: 'Lo faccio sempre, ma sarò sopraffatto dalle lacrime perché non sarò stato lì per vedere i vincitori ricevere i loro premi. Avrò sicuramente bisogno di due scatole di fazzoletti, soprattutto perché abbiamo anche un premio speciale per celebrare i nostri fantastici eroi in prima linea del SSN. Non posso svelare chi lo presenterà, ma sarà un momento molto potente e toccante!'

Intervista di Hannah Davies.

I Daily Mirror Pride of Britain Awards, in collaborazione con TSB, saranno trasmessi su ITV il 1° novembre alle 21:00.