By Erin Holloway

Le lenzuola mi hanno fatto apprezzare 'Dune' di Lynch

Kyle MacLachlan nel ruolo di Paul in DUNE

(Credito immagine: Universal Pictures)

Nell'ultima settimana circa, recensioni/reazioni di di Denis Villeneuve Duna sono usciti dalla sua prima a Venezia e la parola è... abbastanza buona! Se ciò si tradurrà o meno in oro al botteghino è qualcosa che non sapremo per un altro mese, ma sulla base di questa prima parola, immagino che Villeneuve e il suo cast si sentano più ottimisti di quanto non dica, David Lynch e il SUO cast erano nel settimane prima dell'uscita del loro adattamento del 1984, ritardato non a causa di una pandemia (Villeneuve's Duna era originariamente previsto per il 2020), ma problemi di produzione che lo hanno costretto a uscire dalla data estiva pianificata ea dicembre di quell'anno. E la prima parola era... non gentile, per usare un eufemismo.

Ma non è il paragone più equo, perché a differenza di Lynch, Villeneuve non sta cercando di stipare il denso romanzo di Frank Herbert in un film: il suo è più lungo di circa venti minuti ma copre solo la metà delle pagine, un lusso Lynch non è stato offerto. Il nuovo film consentirà al pubblico di immergersi nella vasta galassia di Herbert senza dover correre attraverso la storia, il che significa che sarà probabilmente più facile per loro seguirla. Sebbene esistano versioni estese a curiosare, la versione del film del 1984 che doveva uscire nelle sale era di 137 minuti, una durata dettata dal produttore Dino De Laurentiis fin dall'inizio poiché si è dimostrata la durata massima che un film poteva essere senza dover perdere uno spettacolo ogni giorno.



Questo è uno dei tanti aneddoti che ascolterai se esaminerai l'edizione speciale deluxe di Arrow del film di Lynch, che purtroppo non include il taglio più lungo ma offre scene eliminate (introdotte dalla produttrice Raffaella De Laurentiis) insieme a due commenti, uno di che (di Mike White del podcast Projection Booth) utilizza il romanzo di Herbert (a cui il film è per lo più fedele), vecchie bozze e quel materiale cancellato per colmare le lacune della storia e le motivazioni dei personaggi quando sono - per dirla delicatamente - un un po' confuso. L'altra traccia, dello storico Paul M. Sammon, entra nel vivo della produzione stessa, dato che è stato sul set per la maggior parte ed è stato testimone di alcuni scontri tra lo studio e il team creativo.

È il miglior tipo di edizione speciale, in cui hai ore di materiale che non solo spiega come un film si è smarrito, ma ti aiuta ad apprezzare il film stesso anche più di quanto non fai già. Ammetto di non aver pensato molto al film quando l'ho visto per la prima volta oltre un decennio fa (dopo anni e anni di aver sentito parlare di quanto fosse un 'disastro'), ma guardandolo di nuovo (sul meraviglioso trasferimento 4K UHD di Arrow , dovrei notare) Ho iniziato ad appassionarmi e quando ho finito di esaminare gli extra mi ero aggiornato a fan legittimo. Ho capito tutto il film? No, ma allo stesso tempo, non è così difficile da seguire come alcuni potrebbero farti credere; non è nemmeno il più impenetrabile film di David Lynch secondo me. Ha dovuto scendere a compromessi con uno studio e raccontare la storia di un libro di 500 pagine in 137 minuti - cos'è Impero interno È una scusa per essere più difficile da seguire quando sono passati 40 minuti in più e raccontare una storia che si è inventato lui stesso?

Una delle caratteristiche più interessanti è anche una delle poche che non è sul disco principale del film (a parte i nuovi commenti, le caratteristiche bonus del primo disco sono state prodotte per le versioni precedenti; il secondo disco è per lo più tutto nuovo Materiale). Oltre l'immaginazione: Merchandising Dune è presentato da Brian Stillman (un produttore di The Toys That Made Us) e, in qualche modo più dei commenti o dei ricordi delle persone coinvolte, aiuta a spiegare perché Duna non ha funzionato per il pubblico. Non è un segreto che la Universal volesse il proprio Guerre stellari , e avere un mondo di fantascienza/fantasy affermato come quello di Herbert (che ne scrisse diversi Duna sequel) sembrava essere un ottimo modo per recuperare il ritardo con George Lucas e le sue creature. Ma come sottolinea Stillman, c'è poco 'grasso' nel Duna universo come faceva Star Wars, dato che non c'erano misteriosi personaggi in stile Darth Vader i cui volti erano avvolti nel mistero, nessuna scena tipo Mos Eisley Cantina con tutti i tipi di creature con storie non raccontate, ecc.

Inoltre, i tipi di merchandising commissionati dalla Universal erano così ridicolmente inadatti che sembrava quasi che si rivolgessero a un pubblico ironico che sarebbe arrivato circa vent'anni dopo. Le action figure sono una cosa (ho visto abbastanza vintage Star Wars, GI Gio , ecc. sapere che anche allora c'erano dei collezionisti tipo 'tienili nella scatola') ma lenzuola e libri da colorare? Un libro di fiabe da leggere 'quando senti il ​​rintocco voltare pagina'? Questi sono rivolti direttamente a bambini di circa 5 anni, e io per primo non riesco nemmeno a immaginare un bambino così giovane che cerca di elaborare un film che include, tra gli altri momenti sgradevoli, una vittima che viene dissanguata da un malizioso, pratico, signore dalla faccia di pus. Avrebbero sicuramente sporcato la giovane faccia di Kyle Maclachlan su quelle lenzuola quella notte, questo è certo.

È stato durante la visione di questo pezzo che il vero problema Duna mi ha davvero colpito: a quanto pare nessuno è mai stato d'accordo sul tipo di film che stavano facendo prima di perdere 40 milioni (oltre $ 100 milioni in dollari di oggi) per farlo. Anche all'inizio della sua carriera, dubito fortemente che realizzare un film che potrebbe aiutare a vendere giocattoli sia mai passato per la mente di David Lynch, ed è altrettanto probabile che i dirigenti che hanno firmato per i libri da colorare stessero pensando ai temi del film oltre 'Il bravo ragazzo cerca di fermare il cattivo.' E questo sembra essere un problema che il nuovo film non ha dovuto affrontare; dalla decisione di prendersi il proprio tempo e coprire solo la prima metà del libro (tutto fino a quando Paul non incontra i Fremen e diventa 'Muad'Dib', da quello che ho capito) all'ingaggio di un regista intelligente e formidabile (uno che li ha già persi dei soldi su una proprietà di fantascienza, vale a dire Blade Runner 2049 ) invece di qualche trucco da operaio, sembra che la Warner Brothers abbia imparato dagli errori della Universal e questa volta lo stia facendo bene. Cavolo, anche le action figure obbligatorie sono quelle più costose rivolte ai collezionisti, niente per i giovani.

Ma è probabile che sia anche leggermente 'più sicuro' e appetibile per un pubblico mainstream, il che non è una brutta cosa, ma può aiutare le persone ad apprezzare ancora di più la presa di Lynch nel tempo. Ammettiamolo: il romanzo di Herbert non sarà mai una vendita facile al botteghino a meno che non sia completamente revisionato; è semplicemente troppo 'là fuori' e richiede piena concentrazione (il libro ha anche un lungo glossario dei suoi termini per aiutare; come ha recentemente notato qualcuno su Twitter: ' Duna non è divertente. Duna è LAVORO.' ), e quindi chiunque ci provi merita il nostro rispetto. E io per primo vorrei ringraziare Arrow per questa versione, poiché non solo mi ha interessato di più a vedere la nuova, ma mi ha anche dato un ritrovato apprezzamento per quella più vecchia che avevo cancellato inutilmente.

Articoli Interessanti