By Erin Holloway

7 cose che amiamo di Emily a Parigi

Lily Collins, Ashley Park e Camille Razat in Emily a Parigi

(Credito immagine: Netflix)

Mentre ci prepariamo per dirigerci verso la città dell'amore Emilia a Parigi stagione 2 , è giusto fare una passeggiata romantica lungo il viale dei ricordi e ricordare a noi stessi perché così tante persone si sono innamorate di Emily e co. Dopotutto, nonostante alcune polemiche lungo il percorso e una buona dose di fastidio da parte della brigata troppo cool per la scuola, Emily a Parigi è diventata la commedia più vista di Netflix del 2020 e per una buona ragione.

Lo spettacolo ha offerto agli spettatori di tutto il mondo la possibilità di sfuggire alla temuta parola C: mentre eravamo incatenati ai nostri divani, Emily Cooper ci ha portato in un'avventura francese tanto necessaria piena di croissant, colori e cotte. Quindi ecco tutte le cose che amiamo di Emily a Parigi e tutti i motivi per cui siamo entusiasti dell'arrivo della seconda stagione.



Frasi divertenti

Il tempo di Emily a Parigi non è esattamente una passeggiata nel parco, tanto per cominciare, soprattutto perché non conosce la lingua – o come direbbe lei, l'allenamento di Rosetta Stone che ha fatto sull'aereo non è ancora iniziato. Questo ha dato ai suoi colleghi la scusa perfetta per usare insulti francesi su di lei. Spunto banale (di base) e il ploc (un hick) viene aggiunto immediatamente al nostro vocabolario.

Gli abiti

Emily a Parigi: Sylvie ed Emily e Camille

(Credito immagine: Netflix)

Nel caso te ne fossi dimenticato, Emilia a Parigi ci viene offerto da Darren Star, che ha anche creato Sesso e città . E mentre i confronti con lo spettacolo possono iniziare e finire qui, le dichiarazioni di moda esagerate ci ricordano alcuni degli ensemble che abbiamo visto sfoggiare Carrie e compagni per le strade di New York tanti anni fa. Oltre a deliziarci gli occhi con le stampe sgargianti e i colori vivaci di Emily, possiamo anche ammirare lo stile parigino così sofisticato del suo capo, Sylvie Grateau.

cliché francesi

Individuare i cliché francesi su Emily a Parigi sarebbe stato un fantastico gioco di bevute: ammettiamolo, erano difficili da perdere.

I francesi sui social media non erano molto divertiti da alcuni cliché su come venivano ritratti i parigini, ma si scopre che alcuni di essi sono veri. Lo ha rivelato l'attore Lucas Bravo Persone l'unico stereotipo nello show che è sicuramente vero: fumare dopo la palestra.

Per me il più grande cliché, per così dire - in realtà è così vero - sono le persone che fumano dopo la palestra. È così vero', ha detto alla pubblicazione. Sai, 'Oh, dopo questo grande sforzo, i polmoni sono perfettamente aperti e pronti a ricevere un po' di nicotina, quindi fumiamo una sigaretta. È così francese, e sono rimasto davvero sorpreso dal fatto che lui [il creatore, Darren Star] lo abbia inserito nello show. È stato davvero divertente.'

Gabriele

Lucas Bravo nei panni di Gabriel in Emily a Parigi stagione 2

(Credito immagine: Netflix)

Incantesimo. È bastata una parola perché il mondo intero sospirasse e si innamorasse di Gabriel, il vicino di casa di Emily, interpretato dall'attore francese, Luca Bravo . Anche se c'è qualcosa da dire sulle sue intenzioni con Emily mentre era con la sua ragazza Camille (non facendo alcun favore alla reputazione degli uomini francesi), ci ha comunque conquistato. Era il fatto che sa cucinare o l'accento francese? siamo lacerati...

La custodia del telefono di Emily

Dato che Emily ha trascorso la maggior parte del suo tempo a Parigi a scattare foto del cibo, dei luoghi d'interesse e di se stessa (non una strategia sociale particolarmente illuminata ma ehi, ha funzionato per lei), non c'è da meravigliarsi se siamo rimasti ossessionati dalla sua custodia del telefono.

Il custodia vintage simile a una fotocamera da un marchio chiamato Awsaccy è diventato un successo dopo che lo spettacolo è uscito su Netflix e, a quanto pare, era in realtà di proprietà della costumista dello spettacolo, Patricia Field.

Emily a Parigi con in mano un iPhone che si fa un selfie

(Credito immagine: Netflix)

Lo scenario

Il successo dello spettacolo è stato attribuito all'opportunità che offriva per evadere dalla realtà, in un momento in cui la maggior parte delle persone non poteva semplicemente saltare su un aereo per Parigi. Dalle viste delle luci lampeggianti della Torre Eiffel e delle graziose panetterie alle gallerie d'arte e della Senna, vedere Emily godersi il meglio di ciò che Parigi ha da offrire ci ha dato molte distrazioni dai divieti di viaggio e dai piani annullati.

Le amicizie

Ashley Park e Lily Collins nei panni di Mindy ed Emily a Parigi

Mindy Chen ed Emily Cooper(Credito immagine: Netflix)

Ok, ascoltaci. Sì, Emily a Parigi riguarda principalmente l'amour et la passion, ma fa un ottimo lavoro nel mostrare quanto le buone amicizie siano ugualmente importanti e altrettanto divertenti. Il tempo di Emily a Parigi diventa molto più piacevole una volta che inizia ad andare d'accordo con la nuova amica Mindy, e migliora ancora quando diventa amica di Camille (meno la imbarazzante situazione di I-potrei-essere-innamorato-del-tuo-fidanzato ). Vediamo il trio dirigersi verso St Tropez il trailer della stagione 2 , quindi ecco a più gal pal volte!

Articoli Interessanti