By Erin Holloway

I 13 migliori film gialli, classificati

Daniel Craig in Knives Out: un mistero se mai ce ne fosse uno.

(Credito immagine: Lionsgate)

Un buon mistero può essere l'equivalente del comfort food: durante la pandemia, è stato sorprendentemente soddisfacente rivisitare vecchi programmi come Colombo e Omicidio, ha scritto , con i loro misteri completamente contenuti e lunghi un episodio ancorati da indimenticabili investigatori televisivi. Ma il sottogenere misterioso del cinema ha ancora più da offrire del semplice cibo di conforto. Alcuni misteri sono ancorati in oscure esplorazioni dell'anima umana, mentre altri sono scuse per riff comici su tropi familiari. Diamo un'occhiata ai 13 migliori film gialli, dai gialli vecchio stile alle satire moderne e tutto il resto.

13. Assassinio sull'Orient Express (1974)

Quell'anno è importante da tenere a mente, perché mentre abbiamo ottenuto un remake del classico romanzo di Agatha Christie un paio di anni fa, l'adattamento di vero successo è arrivato a metà degli anni '70. Questa iterazione di Assassinio sull'Orient Express racconta la stessa storia - di uno strano omicidio avvenuto durante un lungo viaggio in treno, con il famoso detective Hercule Poirot (un Albert Finney per lo più irriconoscibile) sul caso prima che il treno raggiunga la sua destinazione finale - ma con un cast corale di calibro di gran lunga superiore a quello quello del remake, tuffandosi nei loro ruoli con brio. Da Lauren Bacall e Sean Connery a Vanessa Redgrave e Anthony Perkins, il film diretto da Sidney Lumet Assassinio sull'Orient Express è un classico giallo in ogni senso della parola, che veste con stile e classe un mistero in movimento da salotto.



12. Il grande detective dei topi (1986)

È eccitante dire che il miglior film di Sherlock Holmes è a) non chiamato Sherlock Holmes e b) è un topo? Allora lascia che questa sia quella bella ripresa. Sebbene ci siano stati molti adattamenti sia nei film che in TV, quando si tratta di film, il miglior Sherlock Holmes è Il grande detective dei topi . Questo film d'animazione del 1986 della Walt Disney Pictures ha aiutato a dare il via alle prospettive di animazione dello studio dopo anni di maggese e fallimenti al botteghino. Il grande detective dei topi si concentra su molti topi, non sugli esseri umani. C'è Basil di Baker Street (Barrie Ingham), il suo fedele compagno, il dottor David Q. Dawson (Val Bettin), e una ragazzina scozzese di nome Olivia (Susanne Pollatschek), mentre cercano di localizzare il padre scomparso del produttore di giocattoli e fermare il malvagio Professore Rattigan (doppiato meravigliosamente da Vincent Price) per aver sostituito la regina dei topi d'Inghilterra con un duplicato robotico. Il mistero è assolutamente ridicolo, ma piuttosto affascinante e, nel caso di Price's Rattigan, deliziosamente sgargiante.

11. Squadra misteriosa (2009)

Prima che Donald Glover fosse famoso tanto per il suo pseudonimo rapper Childish Gambino quanto per aver recitato Comunità , era un membro della troupe di artisti Derrick Comedy. Anche se da allora il gruppo si è separato, il loro film del 2009 Squadra misteriosa è un riff incredibilmente divertente su uno dei grandi tropi polizieschi del 20° secolo: il detective bambino. Come un'abile parodia di personaggi come Nancy Drew, gli Hardy Boys e l'Enciclopedia Brown, Squadra misteriosa ha abbastanza successo. Ma il film giustamente porta i suoi personaggi - studenti universitari troppo cresciuti alla disperata ricerca di approvazione - al limite con un sacco di oltraggioso umorismo più oscuro. Anche solo per dare un'occhiata a un Barnes Glover pre-Troy, Squadra misteriosa deve essere visto per crederci.

10. Indizio (1985)

Come potrebbe un elenco dei migliori film gialli tralasciare un film in cui si tratta di annusare gli indizi di un mistero di omicidio che ha risuonato con generazioni? Sì, l'adattamento del 1985 del gioco da tavolo Indizio deve far parte della lista perché è ancora uno dei misteri più sciocchi e sciocchi di tutti i tempi. Il mistero stesso - quando i famigerati sei sospetti vengono lasciati in piedi e un uomo sospetto di nome Boddy (Lee Ving) è stato assassinato dopo averli invitati tutti e aver rivelato il suo ricatto contro di loro - ha meno valore di guardare i sospetti (Christopher Lloyd, Eileen Brennan, Lesley Ann Warren, Martin Mull, Michael McKean e Madeline Kahn) e il fidato maggiordomo (Tim Curry) corrono avanti e indietro per la villa in una notte buia e tempestosa, cercando di capire le cose senza farsi impazzire a vicenda . Indizio si conclude con una manciata di conclusioni diverse, tutte folli come le altre. Indizio si appoggia duramente alla commedia, e paga.

9. Il lungo addio (1973)

Dopo la fine dell'era originale del film noir, uno dei più famosi detective dello schermo di tutti i tempi ha avuto una seconda vita con il neo-noir molto diverso Il lungo addio . Dall'autore idiosincratico Robert Altman, questo film del 1973 è un adattamento nel senso più ampio della parola. Il lungo addio riguarda tanto la creazione di un'atmosfera dolce quanto il fatto che il suo tenace detective, Philip Marlowe (un Elliott Gould meravigliosamente distaccato) risolva un mistero. È quell'atmosfera che fa risaltare il film, insieme ai tocchi distintivi che Altman ha apportato a molti dei suoi film, dai dialoghi sovrapposti alle riprese lunghe a una sensibilità generalmente rilassata che raramente trovi nei film gialli. Il lungo addio potrebbe non essere il mistero più scioccante qui, ma è comunque molto divertente.

8. Il fuggitivo (1993)

Il fuggitivo è uno dei grandi film d'azione di tutti i tempi, dall'alto verso il basso con suspense e scene sapientemente realizzate. Ma in fondo, anche questo adattamento della serie TV degli anni '60 è un mistero. Sì, come dice la vecchia frase, il dottor Richard Kimble (Harrison Ford) dice che non ha ucciso sua moglie, ma che l'ha fatto un uomo con un braccio solo, proprio come il maresciallo degli Stati Uniti Samuel Gerard (Tommy Lee Jones) gli dice che non lo fa non importa. Ma Kimble non sta solo cercando di sfuggire alla riconquista; sta cercando di capire chi fosse l'uomo con un braccio solo e perché sua moglie innocente è stata uccisa apparentemente senza motivo. C'è, ovviamente, una cospirazione che va ben oltre qualsiasi cosa Kimble o Gerard avrebbero potuto immaginare. Quando Kimble si rende conto di come il suo lavoro medico sia legato a questo tragico omicidio, porta a un finale emotivamente e visceralmente catartico. Il fuggitivo è un mistero avvolto in un film d'azione, e per di più eccellente.

7. Il terzo uomo (1949)

Il mistero centrale del noir del 1949 Il terzo uomo arriva al titolo: chi è il terzo uomo omonimo a Vienna visto portare il corpo di un americano? La vecchia amica del morto Holly Martins (Joseph Cotten) si è recata a Vienna tra le rovine della seconda guerra mondiale per scoprire cosa è successo, solo per scoprire che il suo amico morto, Harry Lime (Orson Welles), è molto vivo e pronto a non buono. Welles appare solo nella seconda metà del film - la preparazione per rivelare che Harry è ancora vivo è uno dei grandi pezzi, sapientemente realizzato dalla regista Carol Reed - ma è il perfetto contrappeso allo sfortunato protagonista di Cotten. I due erano collaboratori di lunga data (Cotten è un attore importante in Cittadino Kane , di per sé un eccellente mistero di una sorta), e la loro chimica è evidente dappertutto. Il terzo uomo è famoso ora per la sua colonna sonora di cetra come per la sua atmosfera in bianco e nero, la sua storia cupa e il suo mistero centrale. Rimane uno dei grandi noir.

6. Vertigini (1958)

Alfred Hitchcock ha realizzato molti film incredibili pieni di suspense, terrore e mistero. Ma il suo miglior film sarà sempre il contorto romanzo noir/gotico del 1958 Vertigine . James Stewart interpreta Scottie, un ex poliziotto di San Francisco afflitto da vertigini indotte dopo non essere riuscito a salvare un collega dal saltare alla morte da un alto edificio. Un giorno, Scottie è stata riportata in vita in un certo senso quando gli è stato detto di pedinare la moglie di un vecchio amico (Kim Novak), solo per innamorarsi di lei. Ma questo è solo l'inizio di un mistero tortuoso che va molto più in profondità nella psiche umana e quanto i bisogni del cuore possono distruggere una persona. Vertigine È tanto uno studio sul personaggio quanto un mistero, e le sue rivelazioni finali sono davvero strazianti.

5. Chinatown (1974)

Gli anni '70 furono una buona epoca per i neo-noir, che tornavano indietro all'epoca in cui gli uomini tosti indossavano fedora e fiutavano misteri impossibili. Probabilmente il migliore dell'epoca sarebbe Chinatown , una sceneggiatura scritta da Robert Towne e portata in vita dal controverso regista Roman Polanski. Jack Nicholson interpreta Jake Gittes, un investigatore privato coinvolto in un mistero a cui viene mozzata una parte del naso (da un cappuccio duro interpretato da Polanski, nientemeno) e rivela un'enorme cospirazione in tutto lo stato. La sceneggiatura di Towne lo ha reso uno dei migliori sceneggiatori della sua generazione e, sebbene Polanski abbia continuato a dirigere per decenni, non ha mai avuto un controllo migliore del suo stile come qui. E per chiunque pensi a Nicholson dai suoi ruoli più grandi, guardalo mentre brucia lentamente nei panni di Jake Gittes e ricorda a te stesso il suo stile di interpretazione secondo a nessuno. Dall'inizio all'iconica linea di chiusura, Chinatown è roba da leggenda.

4. Mattone (2005)

Il film di successo di Rian Johnson era un mistero con (come speri) un paio di colpi di scena. Lascia da parte l'oscura morte che avvia il nostro eroe (Joseph Gordon-Levitt) in un cupo viaggio dell'anima per capire perché sarebbe stata uccisa. Mattone è un noir giallo, che ha un forte debito con le storie di Sam Spade e Philip Marlowe... ma parla anche di studenti delle scuole superiori. Sebbene sia ambientato ai giorni nostri e siano presenti solo pochi adulti (incluso lo stesso Shaft, Richard Roundtree, come preside della scuola), Mattone I personaggi parlano come se fossero tornati negli anni '40, intrisi di gergo e manierismi d'altri tempi. Ciò che potrebbe sembrare odioso e affettato è in realtà un modo efficace di costruire il mondo, e crea Mattone un mistero straordinario. Lo stile di Johnson è iniziato qui e da allora ha dato i suoi frutti.

3. Il falco maltese (1941)

Parlando di Sam Spade, quando si pensa ai grandi misteri cinematografici e al genere noir nel suo insieme, è difficile non pensare a Humphrey Bogart come all'iconico detective di questo classico del 1941. Bogart aveva lavorato per anni prima di assumere il ruolo principale nel film d'esordio del regista John Huston, ma è scivolato così facilmente nel ruolo duro di Sam Spade in Il falco maltese che è diventato meritatamente una leggenda. Altri collaboratori sullo schermo in progetti futuri, come Peter Lorre e Sydney Greenstreet (entrambi appaiono in casa Bianca con Bogart), appaiono qui nei tipi di ruoli - piagnucolone e trafficanti fisicamente imponenti, rispettivamente - che li hanno identificati anche per le generazioni a venire. Ma è la scaltra interpretazione di Bogart di Spade che rende questo mistero, in cui un gruppo di personaggi cerca di mettere le mani sull'omonima statuetta, tanto divertente quanto influente.

2. Coltelli fuori (2019)

Pochi film nella memoria recente sono stati così estremamente soddisfacenti e intelligenti come Coltelli fuori . Rian Johnson fa la sua seconda apparizione in questa lista con questa versione moderna del mistero del salotto perfezionata da Agatha Christie. Un amato autore (Christopher Plummer) è morto nel suo stesso studio, ma quello che sembra un suicidio potrebbe essere qualcosa di più sinistro, e spetta al detective gentiluomo fritto del sud Benoit Blanc (Daniel Craig) capire cosa è cosa. È aiutato dall'infermiera dell'autore (Ana de Armas), che vomita se deve mentire, nello scovare l'assassino nella famiglia egoistica dell'autore. Coltelli fuori introduce più di alcuni colpi di scena, poiché la versione di Johnson del mistero dell'omicidio è in debito con le storie della serie TV degli anni '70 Colombo , in cui la chi dunit viene risolto presto ma il perché dunit impiega più tempo per rivelarsi. Coltelli fuori ora è un franchise, con le prossime due voci che vanno direttamente su Netflix. Il sequel ha una barra alta da cancellare.

1. Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)

Non puoi fare molto meglio di Chi ha incastrato Roger Rabbit . Il miglior film di Robert Zemeckis è un brillante ibrido live-action/animato che è anche una deliziosa rivisitazione delle cospirazioni di Los Angeles del film precedente Chinatown . Per quanto memorabili siano personaggi animati come Roger Rabbit, tuttavia, è il mistero centrale di Chi ha incastrato Roger Rabbit che lo fa risaltare per la menzione in questo elenco. Il cuore del film è Eddie Valiant (Bob Hoskins), l'ex poliziotto morso a sangue e la cui antipatia per Toons finisce per passare in secondo piano quando lui e Roger si rendono conto che quello che sembra un semplice caso di adulterio è il punta dell'iceberg di un nefasto complotto per costruire qualcosa chiamato autostrada per tutta la California. (Che cosa è venuto fuori da un'idea così fantasiosa? Hmm.) Chi ha incastrato Roger Rabbit è tecnologicamente rivoluzionario, esilarante e indimenticabile: il suo mistero è una parte importante di ciò che lo distingue anche adesso.

Articoli Interessanti